mappa

Sia che tu decida di partire durante le vacanze di Natale o all’inizio del mese per evitare la folla, viaggiare a dicembre ti offre molte destinazioni piuttosto incredibili. Pigrizia, spirito natalizio, escursioni alla fine del mondo … Ce n’è per tutti. Ecco 7 dei nostri preferiti dove voli alla fine dell’anno.

1. Svezia artica

Perché a dicembre? Dormire tra le strutture di ghiaccio e vedere l’aurora boreale.
Nel villaggio svedese di Jukkasjärvi, a un’altitudine di latitudine a nord del circolo polare artico, è notte senza interruzioni durante le ultime tre settimane dell’anno. L’oscurità consente di contemplare lo spettacolo dell’aurora boreale e le loro luci splendenti nel cielo d’inchiostro. Jukkasjärvi ospita la prima ghiacciaia unica nel suo genere, scolpita ogni anno nelle acque cristalline del fiume Torne. Serve come base per lo sci di fondo, slitta, motoslitta e incontro con renne o scoprire la cultura tradizionale Sámi – magico per bambini e adulti. Circa 97 km a nord-ovest, il Parco Nazionale Abisko riceve ancora meno luce ed è un paesaggio irreale in cui si svolge la magnifica aurora boreale. La cima del Monte Nuolja (900 m) offre una vista spettacolare.

Organizzati: Kiruna, 16 km (20 minuti in auto) a ovest di Jukkasjärvi, è servita da voli da Stoccolma. Il viaggio in treno da Kiruna ad Abisko dura 1 ora.
Per sapere: L’aurora boreale si verifica quando le particelle solari cariche di energia incontrano l’atmosfera. Diversi siti Web pubblicano previsioni.

adobestock_111017625_1.jpeg

Villaggio di Jukkasjärvi, Svezia
Villaggio di Jukkasjärvi, Svezia © Dagmar Richardt – Adobe Stock

2. Tenerife, Isole Canarie

Perché a dicembre? Per il sole invernale!
In questa Isole Canarie, a dicembre, la temperatura media durante il giorno è vicina ai 20 ° C. I motivi per scegliere questo mese per arrivarci sono molti, oltre le spiagge. Il mese più piovoso, novembre, è passato e la folla di gennaio non è ancora lì. Culminante a 3718 m, la cima del Teide è la vetta più alta della Spagna e il terzo vulcano più grande del pianeta ; una difficile escursione di 5 ore (o una corroborante funicolare di 8 minuti) porta alla sua cima innevata. La gamma di sentieri escursionistici è ampia: pinete del nord-ovest, sentieri sulle creste tra gli allori dei Monti Anaga, gole spettacolari di Masca tra l’omonimo villaggio e lo mette sotto. L’isola ha eccellenti infrastrutture per gli escursionisti con una buona rete di autobus e molti alloggi. I microclimi possono cambiare da una valle all’altra, quindi se il tempo non ti soddisfa in un luogo, spostati di qualche chilometro, probabilmente troverai il sole!


Organizzati: Tenerife ha due aeroporti internazionali, nord e sud. La base più comoda per le escursioni è Puerto de la Cruz, sulla costa nord.
Per sapere: da non perdere il pesce salato, le tapas e i papà arrugadas (patate rugose) con salse verdi speziate.

adobestock_125651632.jpeg

Monti Anaga, Tenerife
Monti Anaga, Tenerife © daliu – Adobe Stock

3. Senegal

Perché a dicembre? Per il sole e gli uccelli migratori.
Andiamo in Senegal per il ritmo di mbalax (tipo di musica) delle discoteche di Dakar, per uccelli delta o per il sole che sfreccia i suoi raggi sulle spiagge dell’isola di Gorée, Ngor e Petite Côte, dicembre è un periodo ideale. Caldo e secco, questo mese vede le paludi di mangrovie dei parchi nazionali di Djoudj e il delta del Saloum invaso da fenicotteri, pellicani e un numero incredibile di uccelli migratori dall’Europa in rotta verso il sud. E le grandi onde dell’Atlantico sono un vantaggio per i surfisti.

Organizzati: trascorrere alcuni giorni a Dakar, facendo gite in spiaggia e gite in barca per esplorare gli edifici coloniali e la straziante storia della schiavitù sull’isola di Goree. Viaggia a nord lungo la costa fino all’antica città coloniale francese di Saint-Louis e al Djoudj National Bird Park, quindi al Saloum Delta National Park, alla deriva in piroga tra le mangrovie.
Per sapere: controlla la situazione della sicurezza in Casamance con il tuo ministero degli esteri prima di visitare la regione.

iStock-anze_furlan_psgtproductions-senegal.jpg

Baia di Ngor a Dakar
Baia di Ngor a Dakar © Anze Furlan psgtproductions – iStock

4. Patagonia meridionale – Cile e Argentina

Perché a dicembre? Per vedere i confini selvaggi della Terra all’inizio dell’estate australe.
Picchi frantumati, ghiacciai giganteschi, puma che cacciano i guanacos attraverso vaste distese: tutto è epico sulla punta del Sud America. Compreso il clima: evitare lo sfregamento in Patagonia durante l’inverno australe! Vieni a dicembre, quando la primavera lascia il posto all’estatema prima dell’inizio dell’alta stagione turistica. Il Parco Nazionale Torres del Paine in Cile può essere esplorato a piedi in un tour di 8 giorni o il trekking di “W” di 4 giorniammirare le torri di granito e Los Cuernos (le “corna”). In Argentina, il ghiacciaio Perito Moreno (60 m di altezza) confina con enormi iceberg e, a sud della Terra del Fuoco (Terra del Fuoco), l’America termina a Capo Horn.


Organizzati: per un soggiorno di 2 o 3 settimane, vola da Santiago a Puerto Montt e imbarca sul traghetto Navimag per una crociera di 4 giorni nel fiordo a Puerto Natales. Fai un’escursione nel Parco Nazionale Torres del Paine e ammira i giganti di ghiaccio del Parco Nazionale Los Glaciares in Argentina. Quindi dirigiti a sud verso Punta Arenas (colonie di pinguini di Magellano sulla strada) e Terra del Fuoco.
Per sapere: la frequenza aumenta con l’avvicinarsi del Natale; prenota il tuo alloggio e i biglietti dei traghetti con largo anticipo.

adobestock_91065996.jpeg

Il ghiacciaio Perito Moreno, in Argentina
Il ghiacciaio Perito Moreno, in Argentina © kovgabor79 – Adobe Stock

5. Tallinn, Estonia

Perché a dicembre? Per celebrare il Natale in un ambiente mediale.
Verso la fine dell’anno, molte città giocano la carta del mercatino di Natale. Tuttavia, pochi hanno un arredamento così perfetto come Tallinn, una delle città medievali meglio conservate d’Europa. La sua vecchia città fortificata e il quartiere del castello di Toompea sono incantevoli in qualsiasi momento dell’anno, ma soprattutto a dicembre, sotto la neve, quando le candele brillano lungo le strade acciottolate e Place de l’Hotel-de-Ville brilla di luci brillanti nel mercatino di Natale .
I giorni sono brevi e le notti buie, ma l’atmosfera è piena di fascino ! Piatti tradizionali di festa – budino nero, pan di zenzero – e bevande calde fumanti ti riscalderanno. Tallinn ospita un numero crescente di boutique hotel e ristoranti raffinati, ma conserva un eccellente rapporto qualità-prezzo.

Organizzati: prenditi del tempo per esplorare i numerosi gioielli gotici e barocchi della vecchia città murata, tra cui il municipio, il castello di Toompea, l’antico monastero domenicano e le chiese le cui guglie perforano il cielo sopra la città.
Per sapere: il mercatino di Natale si tiene da fine novembre a inizio gennaio.

fotolia_95119172_subscription_monthly_m.jpg

Vista di Tallinn, capitale dell'Estonia
Vista di Tallinn, capitale dell’Estonia © Kavalenkava – Adobe Stock

6. Micronesia

Perché a dicembre? Osservare le mante durante la stagione degli amori.
Yap, Chuuk, Pohnpei e Kosrae sono i quattro Stati federati di Micronesia raccolta 607 isole del Pacifico. Con le loro culture tradizionali, spiagge tropicali e favolosi siti di immersioni e snorkeling, hanno qualcosa per tutti!

A dicembre di solito c’è meno pioggia (anche se il tempo non è mai secco). E, grande risorsa per i subacquei, è la stagione riproduttiva delle mante giganti (a volte più di 5 m di apertura alare). A dicembre, questi giganti stanno fuggendo dalle acque fredde e i maschi inseguono le femmine attraverso le rotte sottomarine di Yap. ci sono altri grandi siti di immersione al largo di Kosrae e tra i relitti della laguna di Chuuk; su Pohnpei, lo farai andare in kayak tra le rovine di Nan Madol.

Organizzati: i voli collegano Kosrae, Pohnpei, Chuuk e Yap via Guam. Pianifica 2 settimane per visitare i quattro stati; in 1 settimana, immergiti a Yap e Chuuk.
Per sapere: La Micronesia si trova in due fusi orari: GMT + 10 a Yap e Chuuk; GMT + 11 a Pohnpei e Kosrae.

adobestock_185786188.jpeg

Una curiosità locale: enormi monete di pietra come qui a Yap Island, in Micronesia.
Una curiosità locale: enormi monete di pietra come qui a Yap Island, in Micronesia. © robnaw – Adobe Stock

7. New Orleans, Stati Uniti

Perché a dicembre? Per festeggiare il Natale nel “Big Easy”.
Visitando la Louisiana a dicembre, ti perderai, è vero, le sfilate che precedono il Mardi Gras, che iniziano all’inizio di gennaio. Ma arriverai anche davanti alla folla e avrai maggiori probabilità di trovare una stanza d’albergo (il prezzo potrebbe essere addirittura vantaggioso).
A dicembre il clima è più secco e più fresco che in estate, ma è comunque buono. E poi, c’è il fascino delle vacanze di fine anno: luci e ghirlande adornano balconi e tramLa Cattedrale di St. Louis ospita musica dal vivo e ristoranti servono menù fissi di quattro portate alla vigilia di Capodanno – un vecchio tradimento creolo. Certo, i classici di New Orleans sono più magici che mai: i jazz club, la vecchia eleganza del quartiere francese e il Garden Disctrict, i piroscafi a vapore del Mississippi – tutti senza la folla.

Organizzati: per ottenere un alloggio pieno di carattere nel quartiere francese, meglio prenotare anche in bassa stagione.
Per sapere: la linea tranviaria Saint-Charles, in servizio dal 1835, è la più antica ferrovia urbana in servizio al mondo. Oggi i suoi carri verde oliva seguono un percorso di 21 km attraverso la città: una buona panoramica di New Orleans per $ 1,25.

adobestock_116011723.jpeg

Cattedrale di St. Louis in Jackson Square, New Orleans
Cattedrale di St. Louis in Jackson Square, New Orleans © SeanPavonePhoto – Adobe Stock

Per ulteriori ispirazioni e consigli di viaggio, ricevi direttamente nella tua casella di posta la nostra newsletter settimanale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *