mappa

Tra Bergen e Kirkenes, l’iconico Hurtigruten costiero offre una crociera indimenticabile lungo la costa norvegese. Un viaggio di 2.500 km scandito da 34 scali in paesaggi mozzafiato che il nostro autore Jean-Bernard Carillet ci fa scoprire con parole, immagini e video.

Bergen: un’aria di Rio de Janeiro

Imbarco a Bergen! La seconda città della Norvegia ha un fascino che contribuisce all’ambiente naturale che la circonda. Prendi la funicolare che porta a Fløyen (320 m), una delle sette colline che circondano Bergen, per godere di un panorama maestoso. Quindi dirigiti verso lo storico quartiere di Bryggen, così pittoresco con le sue case a graticcio e le facciate colorate che evocano il passato anseatico della città. Elencato come patrimonio mondiale dell’UNESCO, è un ritrovo per artisti, con molte gallerie d’arte e caffè alla moda.

Il nostro autore Jean-Bernard Carillet ci fa scoprire Bergen in immagini:

Ålesund: pesca e Art Nouveau

Ti è piaciuta Bergen? Amerai Ålesund. Devastato da un incendio nel 1904, il centro fu ricostruito in stile Art Nouveau, un piacere per gli amanti dell’architettura, che ammireranno le torrette, le decorazioni floreali e altri motivi in ​​ferro battuto che adornano molti edifici. Nato dal mare, Ålesund vive di pesca. Che piacere vedere i pescatori che scaricano le loro catture ogni mattina – incluso un impressionante merluzzo – dai fiordi vicini. Sali i 418 gradini fino alla collina di Aksla per una vista mozzafiato.

Jean-Bernard Carillet ci porta per le strade di Ålesund:

Trondheim: relax e arte di vivere

L’imponente cattedrale di Nidaros, il più grande edificio medievale in Scandinavia, è l’orgoglio della città. I visitatori adorano perdersi a Bakklandet, un vecchio quartiere portuale i cui ex magazzini su palafitte, allineati su entrambi i lati del fiume Nidelva, sono stati riabilitati e trasformati in appartamenti e negozi. Le strade acciottolate sono fiancheggiate da vecchie case di lavoro con facciate colorate, spesso convertite in bar che rimangono vivaci fino alla fine della notte.


Mix di tradizioni e modernità, Trondheim sotto gli occhi di Jean-Bernard Carillet:

Il passaggio del circolo polare artico

Momento mitico della crociera: l’attraversamento del circolo polare artico, di solito il 4 ° giorno al mattino presto. L’eccitazione è al suo apice sulla nave e sugli incrociatori, riuniti sul ponte, sacrificio per un rituale “ghiacciato” per celebrare l’evento: il capitano versa il ghiaccio sul collo dei passeggeri, che poi si godono un piccolo bicchiere di Mead.

Lofoten: l’arcipelago magico

Il momento clou del viaggio! Alcuni l’hanno soprannominata “Polinesia del circolo polare artico”, poiché questo arcipelago di sette isole principali stupisce gli occhi con i suoi paesaggi idilliaci. È bagnato da acque turchesi e cristalline, piene di pesci, dove si pesca lo skrei (merluzzo) durante la stagione riproduttiva. Sarà quindi salato e asciugato all’aria aperta su graticci. Deliziosi villaggi di pescatori, con le loro case macchiate di manzo su palafitte, si annidano nei fiordi. Il rilievo è grandioso, con pareti minerali e picchi affusolati di oltre 1000 m ai piedi dei quali scivolano su strade discrete. Qua e là ci sono persino spiagge di sabbia bianca!

Tromsø: la capitale dell’Artico

Chi lo avrebbe detto? 400 km a nord del circolo polare artico, questa città studentesca sembra non risentire delle rigidità del clima – estate e inverno, Tromsø è ancora in subbuglio. In inverno, è una zona privilegiata di osservazione dell’aurora boreale. In estate, è una base ideale per godersi il sole di mezzanotte. Nell’entroterra, gli allevamenti Sami (Lapponia) offrono varie attività, tra cui la pesca sul ghiaccio e lo sleddog in inverno.

Il Capo Nord: il tetto dell’Europa

L’espresso costiero fa scalo a Honningsvåg, da dove un autobus conduce i passeggeri verso il punto più settentrionale d’Europa a 71 ° 10’20 di latitudine “Il Polo Nord è a soli 2.000 km di distanza. L’altopiano di Capo Nord sorge a 300 m sopra le acque blu cobalto dell’Oceano Artico.Pausa (e posa!) Selfie obbligatorio presso l’enorme geode metal posto sul bordo della scogliera, simbolo di Capo Nord, prima di vedere un eccellente film panoramico nel museo situato all’interno della scogliera.

Jean-Bernard Carillet ci porta sul tetto dell’Europa:

Kirkenes: attività a bizzeffe

Il viaggio termina a Kirkenes, ai confini di Norvegia, Finlandia e Russia. È un paradiso per natura ed emozioni. In inverno, guida una motoslitta e vai a tutto gas su un fiordo ghiacciato godendoti lo splendido scenario dell’inverno artico. Goditi una bevanda calda e carne secca di renne in una tenda lappone.

Un’altra esperienza indimenticabile: la pesca del granchio reale in un lago. Aiuterai i pescatori a risalire le trappole piene di questi crostacei giganti (fino a 1,80 m di apertura alare!) Che poi assaggerai, al vapore, in uno chalet tradizionale con vista sul fiordo. Magia!

Quaderno pratico

Le crociere a bordo dell’espresso costiero sono commercializzate da Hurtigruten, che offre una varietà di opzioni, che vanno dalle brevi pause (sezioni di 2-3 notti) a Bergen-Kirkenes-Bergen (12 giorni). La rotta più classica è la crociera di 7 giorni Bergen-Kirkenes, che costa da 1750 € in pensione completa (cabina), volo A / R da Parigi incluso. Trenta escursioni sono assicurate (fatturate in aggiunta).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *