mappa

Se ti piacciono le ripide colline, le lunghe spiagge deserte di sabbia fine, i laghi scintillanti, le storie di clan, vichinghi o siti neolitici, la natura e le sue specie rare o il whisky, troverai un po ‘di tutto La Scozia nelle sue isole. Mentre Islay ti porterà nei vapori alcolici delle distillerie di whisky, Skye, Mull, Lewis e Harris, immersi nella cultura gaelica, ti offriranno tutto ciò che le Ebridi hanno più spettacolare e unico. Gli arcipelaghi di Orkney e Shetland, ti trasporteranno nel grande nord, influenzato dalle dominazioni vichinghe e scandinave …

Islay, la regina delle Ebridi

Islay fa rima con whisky (o quasi!). La piccola isola, soprannominata la “Regina delle Ebridi” – la più meridionale delle Ebridi interne – ha nove distillerie! Ma l’isola ha molte altre attrazioni oltre ad assaggiare alcuni whisky pacati – tra cui Lagavulin, Bowmore e Bruichladdich per citarne solo alcuni. Con un sollievo e coste meno spettacolari di Skye e Mull i suoi vicini, offre paesaggi più rilassanti sia sul mare che nell’entroterra dove ci sono bellissimi boschi, ruscelli e fiumi . Sulla costa, piccoli porti di pesca sono naturalmente integrati nelle insenature e si snodano attorno alle spiagge, come a Port Ellen, nel sud dell’isola. Gli appassionati di storia apprezzeranno anche la visita del forte preistorico e la scoperta di un centinaio di lapidi medievali e persino di una spilla (circolare). Per coloro che non hanno avuto la loro dose di whisky, basta attraversare un piccolo tratto di mare per raggiungere il Giura, scoprire il suo paesaggio lunare e assaggiare il whisky che porta il nome dell’isola. Infine, non perdere l’occasione di rispondere ai saluti degli isolani. Gli abitanti di Islay sono famosi per la loro estrema ospitalità! Islay è raggiungibile in barca da Kennacraig o Oban. Puoi anche volare da Glasgow o Edimburgo a Bowmore.

Islay-portnahaven2.jpg

Islay, Ebridi, Scozia.
Islay, Ebridi, Scozia. © Elisabeth Blanchet

jura.jpg

Giura, Ebridi, Scozia.
Giura, Ebridi, Scozia. © Elisabeth Blanchet

Mull, un concentrato di Scozia

A differenza di Islay, Mull è piena di paesaggi variegati, incluso il lungomare: aspra costa di basalto, spiagge di sabbia bianca fine fiancheggiate da filari di granito rosa, affascinanti piccoli porti di pesca tra cui la città principale, Tobermory, che incantato dalle sue case di tutti i colori. Nell’entroterra, pascoli a fianco delle foreste, ma anche barili asciutti e secchi dal vento e dal tempo. A Mull, ti godrai anche le Tea Room del Duart Castle, un imponente castello con una magnifica vista sul mare e ti divertirai a fotografare le vecchie barche di legno arenate e abbandonate sulla spiaggia di Salen. Ammirerai la vista delle aquile di mare e se non sei più a un incrocio, scopri l’incantevole isola di Iona e la sua abbazia, nonché l’isola di Staffa e la sua famosa grotta Fingal. Mull è accessibile in traghetto da Oban.

Skye, l ‘”isola delle nuvole”

Dal 1995 un ponte collega Skye, la più grande delle Isole Ebridi interne, alla Scozia. Non c’è bisogno di dipendere dai traghetti per raggiungere questa spettacolare isola che è lunga 80 km e merita di essere trascorsa almeno alcuni giorni. Questo è uno dei luoghi più turistici della Scozia e per ottime ragioni: scogliere mozzafiato che sfociano nel mare, montagne scavate, brughiere che sembrano tratti di velluto, laghi scintillanti … Ma Attenzione, i Vichinghi non la chiamavano “l’isola delle nuvole” per niente: la nebbia si stabilì lì in pochissimo tempo. Cosa importa! Cogli l’occasione per visitare i castelli, scoprire le rivalità tra i clan e la storia di “Bonnie Prince Charlie”, l’ultima dinastia Stuart e la storia della ribellione giacobita! Non appena la nebbia evapora – non appena si insinua – incontrerai la fauna di Skye: aquile di mare, balene, delfini, lontre di mare, per citarne solo alcune specie …

adobestock_101318637.jpeg

Isola di Skye, Ebridi, Scozia.
Isola di Skye, Ebridi, Scozia. © Tom Hall – Adobe Stock

Harris e Lewis, il grandioso

Ha due nomi ma forma solo un’isola delle Ebridi Esterne – la più grande delle isole scozzesi e la terza del Regno Unito – e quale isola! Come i suoi vicini, è spettacolare e offre una varietà ancora maggiore di paesaggi: a sud, la ripida costa di Harris è costellata di baie e lunghe spiagge a perdita d’occhio, dove sarai solo nel mondo … o quasi . Al largo, la moltitudine di isole impressiona. Sembrano montagne piantate nel mare: a sud-est, non perdete la stradina a una corsia che è soprannominata la “Strada d’oro”. Collega i piccoli villaggi isolati di questa parte dell’isola e attraversa paesaggi impressionanti di laghi senza sbocco sul mare, fiordi in miniatura, costa popolata da intrepide foche! Tornando a Lewis, i paesaggi cambiano, diventano più rilassanti: campi di torba, piccole case tipiche che chiamiamo croft e dove coltiviamo e alleviamo un po ‘tutto ciò che possiamo su una microscala. Ci sono anche resti dell’era neolitica sotto forma di pietre verticali piantate sotto forma di un cruciforme – le pietre Callanish. Infine, Lewis e Harris sono l’epicentro della cultura gaelica scozzese. Non essere sorpreso di sentire il gaelico parlato in ogni angolo di Stornoway. Inoltre, è anche in questa affascinante piccola capitale che puoi mangiare musica gaelica. I pub sono investiti molto regolarmente da gruppi locali o scozzesi. Atmosfere uniche garantite.

esterne-hebrides-harris7.jpg

Harris, Ebridi, Scozia.
Harris, Ebridi, Scozia. © Elisabeth Blanchet

esterne-hebrides-Lewis-vatisker-beach2.jpg

Spiaggia di Vatisker, Lewis, Ebridi, Scozia.
Spiaggia di Vatisker, Lewis, Ebridi, Scozia. © Elisabeth Blanchet

Orkney, un arcipelago di storia

I francofoni le chiamano Isole Orcardes perché le Orcadi non sono solo un’isola ma un arcipelago di quasi 70 isole, di cui solo venti sono abitate. Meno robuste e impressionanti rispetto ai suoi cugini nella Scozia nord-occidentale, le Isole Orcardes sembrano lunghe strisce piatte e prive di alberi fiancheggiate da scogliere di arenaria rossa. L’isola principale si trova a una decina di chilometri dalla costa nord della Scozia. Tuttavia, l’accesso ad esso a volte può essere una sfida: lo stretto di Pentland Firth, dove l’Atlantico e il Mare del Nord si scontrano, può davvero trasformarsi in un brutto momento! Ma il gioco vale lo sforzo. Una volta sull’isola principale, siamo trasportati in un altro mondo e un’altra volta, in particolare sul sito di Skara Brae, un villaggio neolitico risalente a oltre 5.000 anni fa, estremamente ben conservato ed esposto solo dopo un tempesta nel 1850! Visita anche la tomba di Maes Howe di 2.750 anni e i due cerchi cerimoniali in pietra a Stenness e Brogar. Gli Orcardi sono anche fortemente influenzati dalla presenza vichinga, una presenza che si trova in particolare a Kirkwall, la capitale, che assomiglia più a una città del nord o islandese, che scozzese – prende anche il nome dal norvegese. Infine, l’arcipelago è anche un piccolo paradiso per gli amanti della natura e degli uccelli.

adobestock_24510483.jpeg

Le isole Orcardes (o Orkney), Scozia.
Le isole Orcardes (o Orkney), Scozia. © panalot – Abode Stock

Shetland, il grande nord

L’arcipelago delle Shetland è il punto più settentrionale del Regno Unito. Si trova alla stessa latitudine di Bergen in Norvegia. Anche se era sotto il dominio scandinavo fino al 1469 – un accento di accento nordico permane ancora tra gli isolani e nomi di strade come Saint Olaf o King Haakon – mantiene la sua identità scozzese nei suoi paesaggi . Loch abbaglianti, verdi vallate con pendii ripidi e pecore ribelli sulle strade! Più di 100 isole compongono questo arcipelago del grande nord dove vieni a ricaricare le batterie durante lunghe escursioni, goditi una flora e una fauna uniche, osserva da fine settembre a marzo l’aurora boreale o partecipa allo Shetland Folk Festival, il una delle feste folcloristiche più antiche e rinomate del paese. Infine, anche le Shetland fanno rima con lana! Non partire senza il tuo maglione lavorato a maglia con la famosa lana di pecora Shetland. Per coloro che vorrebbero vedere l’arcipelago da un’altra prospettiva, guarda l’eccellente serie poliziesca della BBC, Shetland, sondaggi che raccontano molto della vita sull’isola e rivelano paesaggi fantastici. Le Isole Shetland sono raggiungibili in traghetto da Aberdeen o in aereo da Aberdeen, Edimburgo o Glasgow.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *