mappa

Hai mai visitato i classici della capitale portoghese e stai cercando nuovi motivi per tornare? Abbiamo messo insieme un itinerario perfetto per un lungo weekend, che ti condurrà dai vicoli di Alfama al Tago, quindi dalle pinete alla spiaggia. Sorridi, è ancora estate!

Guarda la città sotto una nuova luce

Inizia il tuo viaggio con una delle più nuove attrazioni di Lisbona, Pilar 7, che ti consente di scoprire dall’interno e in modo interattivo la storia di la costruzione del famoso e bellissimo Pont du 25 Avril. Un ascensore incastonato in uno dei pilastri ti porta in un punto panoramico a 80 m sul livello del mare, offrendo una vista spettacolare sul fiume Tago, i quartieri di Belém e Almada.

adobestock_77915539.jpeg

Ponte del 25 aprile
Ponte del 25 aprile © Sergii Figurnyi – Adobe Stock

Quindi passeggia attraverso il Jardim de Estrela, di fronte alla basilica omonima: con le sue araucarie, palme e banane giganti, qui il giardino più romantico di Lisbonae anche la più apprezzata delle famiglie di Lisbona. Nelle vicinanze, a Campo de Ourique, sei nel cuore di un quartiere popolare, con pochi turisti e piccoli negozi tradizionali: fai una passeggiata al mercato coperto (costruito nel 1934 e rinnovato nel 2013), e preparati a un tasquinha per assaggiare ciambelle di merluzzo o crocchette di carne. Nel pomeriggio, optare per una passeggiata originale per le strade di Lisbona a bordo di un tuk-tuk per scoprire i capolavori della sua arte di strada.

street_art.jpg

Scopri l'arte di strada di Lisbona
Scopri l’arte di strada di Lisbona © Marie Dufay

Quindi sali a bordo di un fantastico vaporetto anfibio per un tour guidato di un’ora di Lisbona, seguito da un’immersione di 30 minuti nelle acque del Tago. Concludi questo primo giorno con un’indimenticabile cena aperitivo dall’altra parte del fiume, al tramonto, al ristorante Ponto Final, che si raggiunge in 10 minuti di traghetto dal molo Cais do Sodré (direzione Cacilhas). Alla fine delle banchine, è in questo ambiente senza tempo che ti piacerà le migliori sardine al mondo !

Il parco naturale di Sintra-Cascais

Non hai bisogno di un’auto per raggiungere Sintra, una trentina di chilometri a nord-ovest di Lisbona; dalla stazione ferroviaria Rossio o Oriente, il treno vi porta in circa 45 minuti (meno di € 5 andata e ritorno). Città affascinante situata nel cuore di splendide colline densamente boscose, Patrimonio mondiale dell’UNESCOSintra non può lasciarti con il marmo: la nobiltà e l’elite portoghesi hanno eretto per secoli abitazioni, palazzi e giardini più sontuosi e affascinanti l’uno dell’altro. Cambio di scenario garantito! Inizia passeggiando per le graziose strade acciottolate fiancheggiate da case tradizionali, negozi e caffè, prima di spingere la porta del più antico palazzo portoghese, il Palazzo Nazionale di Sintra, riconoscibile dai suoi due enormi camini bianchi conici.

palais_national_de_sintra.jpg

Palazzo Nazionale di Sintra
Palazzo Nazionale di Sintra © Marie Dufay

Puoi ammirare tra gli altri azulejos del 15 ° secolo, una superba cappella moresca, soffitti dipinti con delicatezza … Dopo aver assaggiato i queijadas (pasticceria locale fatta con ricotta, uova, zucchero e cannella) di Casa Piriquita, raggiungi a piedi il palazzo della Regaleira (Quinta da Regaleira in portoghese), dimora di influenza neogotica assolutamente stravagante risalente al XIX secolo.

palais_de_la_regaleira.jpg

Palazzo della Regaleira
Palazzo della Regaleira © Marie Dufay

Enigmatica residenza estiva della famiglia Carvalho Monteiro, la sua architettura è piena Simboli alchemici, massonici, religiosi o mitologici. I suoi 4 ettari di giardini sono punteggiati da fortificazioni, grotte e passaggi segreti, e persino un pozzo iniziatico, che si dice sia usato per le cerimonie occulte. La sera, concediti una festa di tapas a Tascantiga, il nostro preferito di tutti i ristoranti di Sintra.

puit_initiatique_palais_de_la_regaleira.jpg

Pozzo iniziatico del Palazzo della Regaleira
Pozzo iniziatico del Palazzo della Regaleira © Marie Dufay

Sveglia presto per goderti appieno il tuo ultimo giorno! Sali sull’autobus 434 per raggiungere il Palazzo Nazionale di Pena eretto nel 1839 sul sito di un ex convento di monaci dell’ordine di Sao Jerónimo. Frutto dell’esuberante immaginazione di Ferdinando di Sassonia-Coburgo e Gotha, re consorte della regina Maria II, questo palazzo estivo della famiglia reale è il più famoso esempio di architettura romantica portoghese. Dipinto con colori vivaci, mostra un incredibile eclettismo decorativo: neogotico, neo-manuelino, neo-islamista, neo-rinascimentale … Concediti un po ‘di tempo per passeggiare nel suo enorme parco inglese di 85 ettari!

palais_national_de_pena_2.jpg

Palazzo Nazionale di Pena
Palazzo Nazionale di Pena © Marie Dufay

A 200 m di distanza c’è l’impressionante Castello dei Mori (Castelo dos Mouros), fortificazione militare costruita intorno al X secolo dai musulmani che occupano la penisola iberica. Sentinella progettata per proteggere la città di Sintra e la costa atlantica, fu magnificamente restaurata nel XIX secolo dal re Ferdinando II e offre una vista incredibile sulla pianura e Serra de Sintra, tra cui il castello di Monserrate e il palazzo Seteais.

chateau_des_maures.jpg

Castello dei Mori
Castello dei Mori © Marie Dufay

Dopo pranzo, noleggia un’auto – con o senza guida – presso la seria agenzia di ecoturismo GO2Cintra vicino alla stazione ferroviaria, e punta a muoverti Convento dei Cappuccini (Convento dos Capuchos), risalente al 1560. Nascosto nel mezzo della foresta, tra i blocchi di granito, si materializza con l’estrema modestia della sua costruzione l’ideale di fratellanza e fraternità universale dei fratelli francescani che vi abitavano nel 1834. Si possono visitare i dormitori, la biblioteca, il refettorio e la cucina, la cellula della meditazione, il chiostro …. isolato da enormi piatti provenienti dalle numerose querce da sughero della regione.

monastere_des_capucins.jpg

Convento dei Cappuccini
Convento dei Cappuccini © Marie Dufay

Da Azenhas do Mar a Cabo da Roca

Ti restano poche ore per goderti la costa luminosa, molto vicina (una ventina di chilometri)! Inizia con i villaggi tipici di Azenhas do Mar, arroccato su un ripido promontorio a picco sul mare, e Praia das Maças (che può essere raggiunto anche su un antico tram da Sintra), affascinante con le sue case bianche e i surfisti famosi della lunga spiaggia. Continua con una passeggiata sulla bellissima spiaggia incontaminata di Adrága, circondata da scogliere e sede di numerose grotte. Infine, fai una boccata d’aria fresca a Cape Roca, punto più occidentale del continente europeo, ai piedi della Serra de Sintra.

cap_de_roca_2.jpg

Cape Roca
Cape Roca © Marie Dufay

Questo è uno dei luoghi più emblematici del Portogallo, con le sue scogliere scolpite dai venti dominanti da nord e nord-ovest, carichi di umidità, che si innalzano maestosamente a 140 m sopra l’Oceano Atlantico. Con il suo faro risalente al 1772 (il primo costruito in Portogallo), le sue luci alla fine del mondo, la sua vegetazione limpida e profumata, il sito ti conquisterà inevitabilmente, soprattutto al tramonto.

Per ulteriori ispirazioni e consigli di viaggio, ricevi direttamente nella tua casella di posta la nostra newsletter settimanale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *