mappa

Nato nel nord della Francia prima di diffondersi in tutta Europa, lo stile gotico, sgargiante, radioso o in ritardo, veste le cattedrali più belle e ha segnato sia l’architettura religiosa che civile.

1. Basilica di Saint-Denis (Seine-Saint-Denis)

La ricostruzione delAbbazia reale di Saint Denis, condotto dal 1122 dall’abate Suger, costituisce l’atto fondatore delArte gotica, quindi trasmesso in tutta Europa. La nuova basilica fu il campo di sperimentazione di nuove tecniche architettoniche che avrebbero fatto scuola, simili volte su croci di testate o rose e altre grandi vetrate, da dove cade questa luce colorata che bagna l’edificio. A queste prime innovazioni ne furono aggiunte altre durante la ricostruzione del XIII secolo, che, tra le altre cose, allargò la navata e il transetto, aggiunse i contrafforti volanti e moltiplicò le baie fino alla scomparsa delle mura.
Saint-Denis era la necropoli dei re di Francia. Puoi ammirare più di 70 tombe scolpite (www.tourisme93.com/basilique).

Basilica di Saint-Denis, Seine-Saint-Denis, Francia.

Basilica di Saint-Denis, Seine-Saint-Denis, Francia.

2. Cattedrale Notre-Dame de Laon (Aisne)

Da qualunque parte tu venga in Piccardia, puoi vedere da molto lontano silhouette massiccia e cinque colpi (ne erano previsti sette) che lo rendono così specifico. Costruito nel XII secolo (in meno di 50 anni) in cima alla “montagna” di Laon, è uno dei più primi edifici gotici de France e influenzò la costruzione di Notre-Dame de Paris, Reims, Chartres, Digione e Losanna. osservare bellissimo rosone sopra l’organo: la messa in scena e l’espressione dei personaggi è tipica di questo stile “gotico primitivo », Che si liberò gradualmente dall’arte romanica.
Ad agosto, alle 22:30, uno spettacolo di suoni e luci da vedere in famiglia anima il piazzale della cattedrale (www.tourisme-paysdelaon.com).

Cattedrale Notre-Dame de Laon, Aisne, Francia.

Cattedrale Notre-Dame de Laon, Aisne.

3. Sainte-Chapelle (Parigi)

Gioiello gotico radiante, il Sainte Chapelle fu eretto a tempo di record (1241-1248) entro il Palazzo della città, per ordine di San Luigi, per proteggere le reliquie di Cristo. Nuove tecniche, incluso l’uso del ferro nascosto nella muratura, hanno permesso di realizzarne una nave di pietra e vetro di una ariosità. La sua cappella bassa, che fungeva da parrocchia, mantiene un piano basilico molto semplice. La sua alta cappella, che fungeva da reliquiario e oratorio per il re, èdecorato in modo sontuoso sculture e 15 enormi finestre di vetro della metà del 13 ° secolo (in parte restaurate nel 19 ° secolo), nonché una rosa di Gotico sgargiante.

Visita la Sainte-Chapelle con tempo soleggiato: è quindi un favoloso gioiello di luce. Per osservare le scene dei baldacchini della cappella superiore, prendi il binocolo.

Sainte-Chapelle, Parigi, Francia.

Sainte-Chapelle, Parigi.

4. Palazzo di giustizia di Rouen (Senna marittima)

vero Museo gotico all’aperto, il centro della città di Rouen non si limita alle espressioni religiose di questa architettura: quella attuale palazzo di giustizia, costruito in uno stile di fusione Gotico sgargiante e Rinascimento, che ospitò la Borsa e lo Scacchiere, divenne il parlamento della Normandia all’inizio del XVI secolo. il Rue aux ebrei permette di apprezzare il cortile dell’edificio, i pinnacoli e le balaustre rinascimentali del corpo centrale e la torretta con lati inclinati che avanza sotto lo sguardo dei doccioni. Lo shrapnel lasciato intenzionalmente sulle facciate ovest e nord testimonia i bombardamenti del 1944 che avevano danneggiato l’edificio.
Visita guidata, martedì alle 15:00, di uno straordinario monumento ebraico sotterraneo da XIIsecolo, la cui funzione è ancora sconosciuta (su prenotazione 02 32 08 32 40).

Palazzo di giustizia di Rouen, Seine-Maritime, Francia.

Palazzo di giustizia di Rouen, Senna marittima.

5. Cattedrale di Notre-Dame di Coutances (Manica)

Questa grande cattedrale è identificabile dalla sua ampia facciata irta di due torri coronate da frecce, alte 76 m. La costruzione, nel XIII secolo, delEdificio gotico placcato sulla cattedrale romanica dell’XI secolo, che non è stato demolito, è durato solo 70 anni, il che spiega l’omogeneità dello stile. Arroccato a 51 m sopra la navata è a maestosa torre lanterna ottagonale.
Una visita guidata (1 ora e 30 minuti) dà accesso alle parti superiori; possiamo ammirare le finestre più vicine.

6. Palazzo dei Papi di Avignone (Vaucluse)

Questo è ilEdificio gotico il più importante al mondo, eppure, non viene in mente spontaneamente quando evociamo questo stile, spesso paragonato alle cattedrali. il Palazzo dei Papi domina con orgoglio il Rodano con le sue torri merlate. La sua nobiltà architettonica, le sue mura massicce e il suo colore ocra lo rendono un capolavoro unico. Costruito dal 1335 dai papi insediati ad Avignone, è il frutto dell’intreccio di due edifici: il vecchio palazzo di Benedetto XII, con l’aspetto di cittadella, e il nuovo palazzo di Clément VI, più sontuoso, che nasconde bellissimi affreschi dal senese Matteo Giovanetti.

Se puoi, concediti l’emozionante tour guidato “Secret Palace” (www.palais-des-papes.com).

Palazzo dei Papi di Avignone, Vaucluse, Francia.

Palazzo dei Papi di Avignone, Vaucluse.

7. Palais Jacques-Coeur, Bourges (Cher)

Costruito a Bourges nel 15 ° secolo, questo palazzo è un superba testimonianza dello stile gotico. Costruito per il bambino locale, Jacques Coeur, illustra la personalità originale di “l’amico dei papi e dei principi”, che era anche il grande finanziatore del re Carlo VII. È caratterizzato daleleganza e il raffinatezza la sua facciata (quella che si affaccia sulla strada), splendidamente decorato da una moltitudine di personaggi scolpiti che evocano temi religiosi e viaggi di questo mercante. La splendida disposizione degli ambienti interni testimonia una grande preoccupazione per il comfort e l’igiene.
Jacques Coeur avrà usato il suo palazzo solo una volta, per celebrare la nomina di suo figlio Jean come arcivescovo di Bourges.

Palazzo Jacques-Coeur, Bourges, Cher, Francia.

Palazzo Jacques-Coeur, Bourges, Cher.

8. Basilica di Saint-Nicolas-de-Port (Meurthe-et-Moselle)

Costruito nel 15 ° secolo per ospitare una reliquia di San Nicola (patrono della Lorena), questo capolavoro di fiammeggiante stile gotico impressiona dall’inizio dal suo illuminazione eccezionale, soprattutto a causa dell’altezza delle finestre e delle numerose vetrate. La pietra bianca delle pareti accentua la luminosità dell’edificio. Impone anche la sua monumentale facciata a due torri, così come il magnifico organo di stile neogotico. La basilica fu restaurata negli anni ’80, grazie all’eredità di Camille Croue-Friedman, un porto di origine, emigrato negli Stati Uniti.
Da Nancy, prendere la D400 per raggiungere la città di Saint-Nicolas-de-Port, 13 km. Dall’autostrada A33 verso Strasburgo / Colmar / Lunéville, prendere l’uscita n ° 4 (Saint-Nicolas-de-Port / Varangéville).

Basilica di Saint-Nicolas-de-Port, Meurthe-et-Moselle, Francia.

 Basilica di Saint-Nicolas-de-Port, Meurthe-et-Moselle.

9. Collegiata di Saint-Thiébaut di Thann (Alto Reno)

A Thann, la torre di 78 metri e l’insolente straripamento di ornamenti e statue lasciano pochi dubbi: il collegiata Saint-Thiébaut fu costruito sotto l’influenza distile francese “, Una cosa rara nella regione del Reno. I pellegrini sono stati accolti dai timpani del portale, un vero cartone animato religioso del XIV secolo che racconta la vita della Vergine, la Natività, la visita dei Re Magi e la passione di Cristo con, per extra, 500 personaggi di pietra diabolicamente espressivi. Da non perdere neanche, all’interno, il bancarelle sublimi su cui, paese delle fate obbliga, si trova persino uno gnomo da occhiali!
Ad ovest di Mulhouse, segui il corso del Thur. Arrivato a Thann, aspetta davanti a una buona annata delle viti di Rangen (www.ot-thann.fr).

Collegiata Saint-Thiébaut di Thann, Alto Reno, Francia.

Collegiata Saint-Thiébaut di Thann, Alto Reno.

10. Chiesa dei Giacobini, Tolosa (Alta Garonna)

Con i suoi 72 m di lunghezza, 20 m di larghezza e 28 m di altezza, ilchiesa dei giacobini è uno dei monumenti più notevoli del Gotico meridionale. All’interno, un allineamento di otto colonne alte 22 m separa le due navate. Tra questi c’è una delle attrazioni del luogo: il famoso «palma “(1275-1292), il pilastro principale. La costruzione di questa chiesa, sotto l’egida dei domenicani, iniziò nel 1229 e fu completata nel 1385. Comprende tutti gli elementi di un convento e ospita anche i resti di San Tommaso d’Aquino.
Uno specchio circolare orizzontale circonda la palma ai suoi piedi: è divertente osservarne il riflesso nello specchio. Vertigo garantita!

Chiesa dei Giacobini, Tolosa, Alta Garonna, Francia.

Chiesa dei Giacobini, Tolosa, Alta Garonna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *