mappa

In vacanza, niente come il rituale dell’aperitivo. E perché non scegliere le piazze più belle di Francia da radunare attorno a un pastis, un pineau o un kir … da scegliere in base alla regione.

1. Place Plumereau, Tours (Indre-et-Loire)

Su questa vecchia piazza ToursAnche nel cuore dell’inverno, alcuni caffè-bar sono pieni alle 18:00 Gelso Vecchio, dove i giovani alla moda berranno il loro vin brulé su uno sfondo di musica soft. Con il loro arredamento divertente e colorato, il Il tempo dei re e dei tre repiuttosto attirare gli amanti dei mojitos e dei cioccolatini caldi. Ma i bar, ce ne sono tutt’intorno posizionare “Plume”, incantevole posto pedonale vicino all’università. In estate, i tavoli sono sparsi sulla terrazza, il posto è affollato e pieno di animazione di giorno e di notte. Ciò non ti impedisce di dare un’occhiata alle vecchie case a graticcio che la circondano!
Tutto il vecchio quartiere intorno merita il giro, compreso, a nord, il giardino di Saint-Pierre-le-Puellier (accesso attraverso una passerella coperta da Place Plumereau) e rue Briçonnet.

2. Place des Terreaux, Lyon (Rodano)

La cornice è ben definita: un rettangolo perfetto che si trasforma in un gigantesco anfiteatro durante il Festival delle luci. Con due facciate notevoli: quella di Municipio, con le sue alte finestre e quella di Palazzo di San Pietro, attuale Museo delle Belle Arti di Lione. Di fronte al museo, Fontana Bartholdi si sforza di rendere i cavalli vicini di piacere, accompagnati da 69 getti d’acqua installati da Daniel Buren sparsi per la piazza. Una magia a volte scivolosa per i passanti ma perfetta per prendere il polso della città in questo teatro urbano a cielo aperto.
Oasi di pace, il giardino del Museo di Belle Arti, ex chiostro di un’abbazia benedettina, domina la piazza.

lyon_0.jpg


gillesfontana

3. Place Stanislas, Nancy (Meurthe-et-Moselle)

Place Stanislas, Nancy, fine giornata. Siediti tranquillamente sulla terrazza del Birrificio Jean Lamour o quello di Grand Café Foy, ordina un aperitivo e divertiti. La magnifica piazza reale nel cuore di Nancy – che abbiamo già dedicato alle “piazze più belle del mondo” – è aperta a voi. Costruito nel XVIII secolo su richiesta del duca di Lorena Stanislas Leszczynski, è opera dell’architetto Emmanuel Héré. Oltre alle sue due fontane di piombo, è noto per le sue sei griglie arricchite con oro, opera dell’artigiano Jean Lamour.

Quando scende la notte, goditi la magnifica illuminazione della piazza e ammira le facciate degli edifici, tutte restaurate nel 2005.

Place-stanislas.jpg

4. Church Square, Ars-en-Ré (Charente-Maritime)

Ai piedi della guglia gotica delChiesa di Santo Stefano, dipinto in bianco e nero per servire da punto di riferimento per le barche, è opportuno sedersi sulla terrazza di l’hotel brasserie Le Clocher, sulla piazza Carnot di Ars-en-Ré. Mobili in metallo e legno, atmosfera bobo, buona posizione ma nessun trofeo tropézien: la caccia persone è vietato, anche se Lionel Jospin, Philippe Sollers e altre “stelle” hanno aumentato i prezzi della proprietà immobiliare. A marzo e novembre, concorso di puck Vendée. L’eleganza: essere nella foto scattata dal corrispondente di La Charente libera.
Il Café du Commerce, sulle banchine del porto, offre piatti locali e tex-mex. L’atmosfera invita a mettere le estremità a bordo di un vecchio impianto di perforazione.

5. Grand’Place, Kassel (Nord)

Se vuoi rilassarti e bere qualcosa da solo, evita Grand’Place di Cassel. Crocefisso strategico fortificato dai romani, oggi noto per ospitare il museo delle Fiandre e il mulino del castello (l’ultimo mulino a perno di Cassel), il luogo più alto del Nord (176 m!), è un vero luogo di convivialità e di incontro. All’interno o sulla terrazza dei suoi estamineti, non si ritarda mai a parlarti per parlare della pioggia e del bel tempo. Perché sotto il sole, in cima a questo Nord Everest, la vista sulla pianura delle Fiandre è inespugnabile.
Il museo delle Fiandre (5/3 €) è aperto dal martedì al giovedì (www.museedeflandre.cg59.fr). Per visitare il mulino del castello: www.ot-cassel.fr

cassel.jpg

6. Place du Capitole, Tolosa (Alta Garonna)

Questo è iluno dei posti più emblematici della Francia, il punto di raccolta di tutta Tolosa, specialmente durante i giorni della vittoria del Stadio di Tolosa ! Ospitato nel XIX secolo, questo quadrilatero di 2 ettari è ora il luogo ideale per rilassarsi sulla terrazza. Da non perdere per ammirare, al centro della piazza, la croce di bronzo occitana, un’apertura alare di 18 m e, sotto i portici, le 29 serigrafie che rappresentano pezzi della storia di Tolosa, opere progettate da Raymond Moretti.
Evita di guidare fino alla piazza anche se c’è un parcheggio sotterraneo. La stazione della metropolitana Capitole (linea A) si trova nelle vicinanze, sul lato Donjon du Capitole.

7. Place Rosetti, Nice (Alpi marittime)

Prendi un gelato sul Piazza Rosettista già assaggiando il dolce vita, a pochi chilometri dal confine italiano. Attivo in qualsiasi momento con i suoi caffè, ristoranti e fontana centrale, questo piccolo posto, che è unito da piccoli vicoli pieni di bancarelle, è un invito a oziare. Non dimenticare di entrare nel Cattedrale di Sainte-Réparate, una meraviglia dell’architettura barocca, la cui facciata e cupola con piastrelle smaltate si affacciano sulle terrazze dei caffè.
Il ghiacciaio Fenocchio (www.fenocchio.fr), che offre quasi 60 profumi di gelati, è il ghiacciaio imperdibile del luogo.

nice-rosetti.jpg

8. Liberation Square, Dijon (Costa d’Oro)

Precedentemente Place Royale, destinato a magnificare il potere reale, quindi Place d’Armes, questo emiciclo affronta il palazzo dei duchi di Borgogna, che oggi accoglie con favore il municipio e il Museo delle Belle Arti. Quando, nel 2006, l’architetto Jean-Michel Wilmotte ristrutturare la piazza, che ospitava un parcheggio, vasto altopiano pedonale coperto di pietra di Borgogna, è per il più grande piacere dei pedoni e degli scavatori. Le sei terrazze dei caffè della piazza consentono di ammirare lo splendore architettonico del tutto.
Questo è il luogo ideale per godersi un vero kir (1/3 di crema di Digione, 2/3 di aligoté di Borgogna) a cui il Canone Kir, sindaco di Digione dal 1945 al 1968) ha dato il suo nome.

dijon_0.jpg

9. Place aux herbes, Uzès (Gard)

il posto con erbe di Uzès, città d’arte e di storia, è il luogo perfetto per godersi un drink. Innanzitutto, perché la sua serie di arcate ritmano armoniosamente l’arredamento, creando aree di oscurità che favoriscono le confidenze. Quindi, poiché i secoli successivi alle facciate del sedicesimo, diciassettesimo e diciottesimo danno la misura del tempo che passa e, quindi, indicano l’importanza del momento presente. Infine, perché gli accenti del sud e, sempre più, internazionali, gli conferiscono un’aria esotica molto alla moda. Senza dimenticare il suo nome, invito alle fragranze di a mercato settimanale Di colore elevato.
Molti caffè si trovano nella piazza. Mercato il mercoledì e il sabato mattina.

uzes.jpg

10. Luoghi di Arras (Passo di Calais)

Sono due. Bello come l’altro a causa della perfetta unità architettonica delle 155 case fiamminghe che le delimitano. Ma per bere una birra al sole, preferisci Grand ‘ la sua sorellina: la Piazza degli Eroi, di fronte al campanile. È sulle terrazze dei caffè che lo circondano che i giovani di Arras si incontrano di nuovo nei primi giorni. Nelle sere d’estate, sotto i portici della piazza, finché bevi una sangria, la più meridionale delle città fiamminghe assume l’aria di piccola Barcellona.
Allestendo le istituzioni, Café Georget e il suo capo Marie-Jo vi danno il benvenuto a braccia aperte. Sabato mattina, giorno di mercato, “mâchon” per tutti: colazione con salumi, “potjevleesch” o cassoulet, accompagnati da vino bianco!

arras_0.jpg

Il meglio del 2013

I migliori luoghi da visitare in Francia in 1000 idee per le vacanze in Francia pubblicate su Lonely Planet.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *