mappa

La Giamaica sta diventando una delle destinazioni più sognanti per i francesi. Un caleidoscopio di meraviglie naturali e culturali, questo gioiello caraibico offre una fantastica esperienza di viaggio. Paesaggi mozzafiato – spiagge sublimi, lussureggianti terreni montuosi, mangrovie e cascate – persone calde e accoglienti, un clima perfetto … e, naturalmente, uno straordinario tuffo in un genere musicale diventa un tesoro nazionale: il reggae (ma anche le radici , il ragga, il dub e il dancehall!). Lontano da Montego Bay e Negril, molto frequentato, ecco un percorso che soddisferà i visitatori in cerca di autenticità. Un amore!
 

1. Escursioni nelle Blue Mountains

Questa catena montuosa – una delle più famose dei Caraibi – è ideale per ricaricare, nei paesaggi mozzafiato e incontaminati della foresta pluviale; la fauna e la flora sono uniche, le cascate sono numerose e la foschia è frequente. Il Parco Nazionale di Blue e John Crow Mountains, patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO, offre una trentina di itinerari per escursionisti o escursionisti esperti. A 2256 metri, il Blue Mountain Peak offre una vista mozzafiato sul Mar dei Caraibi; un percorso fornisce l’accesso in 12 ore. Troverai guide che ti accompagneranno al Centro Visitatori Holywell Park (punto di partenza per cinque percorsi pedonali), che ha anche aree picnic e campeggio. Adorabili casette rustiche sono anche in affitto – ma con molto anticipo! Giamaica Blue Mountains Caffè, che è cresciuto sui suoi fianchi, è uno dei più costosi e migliori al mondo. Ad esempio, puoi assaggiarlo alla Craighton Estate, una tenuta di caffè creata nel 1805, in una bella casa georgiana, prima di passeggiare per la piantagione e imparare tutto sulla sua produzione.

blue_mountains_3.jpg

Il Blue and John Crow Mountains National Park è un patrimonio mondiale dell'UNESCO
Il Blue and John Crow Mountains National Park è un patrimonio mondiale dell’UNESCO © Marie Dufay

2. Inserisci case mitiche

Incastonato ai piedi delle Blue Mountains, il vibrante Kingston, capitale della Giamaica, è pieno di luoghi unici. Tra loro c’è una casa che è sempre piena: Bob Marley è su Hope Road. Diventa oggi il Museo Bob Marley, lo acquistò nel 1975 e vi abitò fino al 1981. Potete vedere lo studio al piano terra dove ha registrato la sua musica, la sua stanza (con tutti i mobili al suo posto), la sua stanza di meditazione, il suo cucinare, e persino i colpi di proiettile del suo tentativo di assassinio del 1976, o la sua camicia di jeans, incorniciata su un muro. Per i fan, questo tour è particolarmente commovente, specialmente quando le guide si occupano dei loro commenti, con aneddoti e canzoni. Nelle vicinanze, da non perdere neanche Devon House, la dimora in stile georgiano del primo milionario nero (Métis in realtà, come Bob Marley) dei Caraibi, Georges Stiebel. Costruito nel 1881 all’angolo tra Trafalgar Road e Hope Road, è pieno di splendidi mobili d’epoca e il suo parco lussureggiante è molto piacevole. Puoi assaggiare uno dei migliori gelati del mondo!

maison_de_bob_marley.jpg

La casa di Bob Marley è diventata un museo, promettendo che una visita è particolarmente commovente per i fan
La casa di Bob Marley è diventata un museo, promettendo che una visita è particolarmente commovente per i fan © Marie Dufay

3. Gioca ai pirati a Port Royal

A 45 minuti di auto da Kingston, il tranquillo villaggio di pescatori con strade acciottolate di Port Royal nasconde bene il suo passato: un tempo era la capitale dei pirati dei Caraibi e “la città più depravata del mondo”. Nel diciassettesimo secolo, oro e rum scorrevano a galla nelle sue taverne, bordelli e sale giochi. Sulle tracce di Sir Henry Morgan, il più famoso bucaniere diventato tenente governatore della Giamaica, visita le fortificazioni (le pistole sono ancora lì) di Fort Charles e il suo affascinante piccolo museo marittimo, tenuto da un adorabile curatore che ti trasporterà in questo epico passato grazie al suo talento di narratore. Capirai perché questo grande porto naturale nella posizione geografica strategica era la sede del governo britannico in Giamaica, prima di diventare una delle città più ricche del mondo, prima di essere completamente distrutto da un terremoto e un’onda di marea nel 1692 … ciò che molti predicatori avevano annunciato prima della dissolutezza degli eccessi di questi personaggi colorati, che garantiva, tuttavia, la ricchezza del economia locale.

port_royal.jpg

Port Royal era una delle città più ricche del mondo, prima di essere completamente distrutta da un terremoto
Port Royal era una delle città più ricche del mondo, prima di essere completamente distrutta da un terremoto © Marie Dufay

4. Scopri la città natale del reggae a Trench Town

Innanzitutto, dovrai mettere le cuffie e iniziare il lavoro “Trench Town Rock” di Bob Marley. Enorme successo in Giamaica, ha pubblicato nel 1971 sulla nuovissima etichetta Wailers, “Tuff Gong”, che puoi visitare negli studi situati al 220, Marcus Garvey Drive. Quindi vai a West Kingston per dare un’occhiata al quartiere in cui cresce la stella, accanto a Bunny Wailer e Peter Tosh. Nato nel 1945, Bob lasciò Nine Mile per Trench Town nel 1955 con sua madre, in un momento in cui Trench Town stava diventando una scena musicale promettente, vibrante di ska, rocksteady e reggae che risuona ancora ogni minuto in ogni angolo del mondo. isola – e il mondo! Ha addestrato i Wailer con i suoi due amici nel 1963. Spingi alla porta di Cortile della cultura della trincea, la sua ex casa divenne un piccolo museo pieno di oggetti mitici, tra cui la carcassa del furgone VW che apparteneva al gruppo, o la prima chitarra di Bob. Per prolungare questo momento e vivere un’esperienza indimenticabile, vai mercoledì sera a Weddy Weddy Mercoledì, uno dei dancehall più popolari della Giamaica, che si tiene presso il quartier generale di Stone Love.

trench_town.jpg

Trench Town, dove è cresciuto Bob Marley
Trench Town, dove è cresciuto Bob Marley © Marie Dufay

5. Assapora il rum locale più antico

Prima ancora di parcheggiare nel parcheggioAppleton Sugar Estate e Rum Factory, in mezzo ai campi di canne, sentirai l’odore inimitabile e tenace di melassa. Benvenuti nella valle di Nassau, a Siloah, dove da oltre 265 anni viene prodotto uno dei rum più famosi della Giamaica. La più grande e antica distilleria dell’isola offre un tour molto interessante – che inizia ovviamente con un cocktail di benvenuto. Ti vengono mostrati tutti i processi che erano in uso nel 17 ° secolo (puoi anche provare alcune macchine da solo); ti spieghiamo, nel mezzo degli alambicchi di rame, come le melasse vengono estratte dalla canna da zucchero, quindi fermentate, distillate e invecchiate … e ti viene insegnato a assaggiare nelle regole dell’arte alcune delle 17 varietà della casa, prima di andare a fare shopping al negozio – ma i prezzi non saranno più interessanti che altrove. Di tutti i tour della distilleria giamaicana, questo è il migliore organizzato.

degustation_rhum_2.jpg

Scopri come assaggiare l'alcol locale in una delle tante distillerie dell'isola
Scopri come assaggiare l’alcol locale in una delle tante distillerie dell’isola

6. Guarda i coccodrilli nella mangrovia

Ecco uno dei modi più originali e indimenticabili per scoprire la Giamaica: andare in barca alla ricerca di 300 coccodrilli nascosti nelle paludi del Black River, secondo fiume più lungo dell’isola con i suoi 53 km. Sembrando nero a prima vista, a causa dei suoi depositi di torba, l’acqua del fiume è ancora molto chiara e pura, e possiamo facilmente vedere i giganteschi rettili (Crocodylus acutus o Coccodrillo americano) pigramente tra le radici della mangrovia nella mangrovia. Le loro dimensioni variano a seconda della loro età ed è affascinante riuscire ad avvicinarli tanto. Questo safari fotografico di un’ora e mezza ti permetterà anche di farloammirare le centinaia di specie di uccelli presente (garzette, pellicani, giaguane, 7 specie di aironi …) in paesaggi grandiosi. Per arrivare a Black River (situato a St Elizabeth, attico dell’isola che ospita 40.000 agricoltori), uno prende in prestito strade lontane dalle principali rotte turistiche, che consente di scoprire i villaggi di pescatori e le spiagge di sabbia nera di questa bellissima costa meridionale.

crocodile_2.jpg

Per incontrare coccodrilli ...
Per incontrare coccodrilli … © Marie Dufay

7. Fai un selfie al Floyd’s Pelican Bar

Situato a Treasure Beach, ecco uno dei bar più alla moda del mondo. E per una buona ragione: ci uniamo a lui in una barca da pesca, poiché lo è costruito su palafitte, su un banco di sabbianel mezzo di una bellissima baia a poco più di un miglio dalla spiaggia. Nato nel 2004, prende ovviamente il nome dal gran numero di pellicani che vediamo nella regione. Un’attrazione turistica che attira tutto il giorno (turisti stranieri e giamaicani), ma ne vale davvero la pena, in quanto l’atmosfera è unica (la gente del posto continua ovviamente a frequentarla) e i luoghi pittoreschi. Sorseggia una Red Stripe (famosa birra giamaicana), un pugno o un succo credendo in Water World, scendiamo le scale di legno per rinfrescarci nel mare, balliamo, ci rilassiamo e incidiamo il nostro nome sul legno per commemorare la sua scomparsa (si può anche lasciare una nota della valuta del suo paese, una maglietta, una bandiera, una targa …). Il momento ideale per arrivarci è ovviamente al tramonto!

pelican_bar.jpg

Bevi un drink in uno dei bar più alla moda del mondo ...
Bevi un drink in uno dei bar più alla moda del mondo … © Marie Dufay

8. Rinfresco alle cascate del fiume Dunn

Sulla costa nord, a 3 km da Ocho Rios (un antico villaggio di pescatori che è diventato un famoso porto di crociera noto per la sua vita notturna), ecco le famose cascate del fiume Dunn, alte 180 m. Anche se il posto è molto turistico (e molto ben organizzato), non arrenderti anche se non sei chiaramente solo (a meno che non vai la mattina presto). auto il posto è bellissimoe l’esperienza di arrampicarsi dalla piccola spiaggia ai loro piedi rimarrà uno dei migliori ricordi di viaggio. Se lo desideri, verrai accompagnato da una guida che ti mostrerà dove mettere i piedi, perché le terrazze in calcare sono molto scivolose e puoi guadare in piscine naturali color smeraldo, prima di ricevere trapezi ammassati da piccole cascate, tutto nel mezzo della foresta. È impossibile non uscire di lì con un sorriso, perché ti strofinerai con giamaicani che vengono con la famiglia o gli amici: buon umore e divertimento, così come spettacoli in passerella pazzi!

cascade.jpg

Sebbene turistiche, le Dunn's River Falls sono un must per un viaggio in Giamaica
Sebbene turistiche, le Dunn’s River Falls sono un must per un viaggio in Giamaica © Marie Dufay

9. Rilassarsi su spiagge da sogno

I viaggi di nozze americani preferiscono la Giamaica, nota per le sue spiagge sublimi. Se vuoi allontanarti dalla folla, l’affascinante Treasure Beach, situata sulla costa meridionale dell’isola, ti sedurrà; questa piccola gemma non è mai affollatae ci sono molti pescatori. Boston Bay Beach, ad est dell’isola, è nota per il suo pollo strattone (Ricetta di pollo marinata in una miscela di spezie ed erbe tradizionali, inventata dai Maroon – gli schiavi in ​​fuga -) e il suo spot di surf. L’acqua è un turchese indecente e la sabbia è immacolata. Vicino, Frenchman’s Cove è una delle spiagge più belle del mondoe l’atmosfera nei fine settimana è unica: circondato da scogliere rocciose ricoperte da una vegetazione lussureggiante, il bagno di mare è memorabile. Assicurati di visitare la vicina Laguna Blu, così com’è uno dei siti più belli della Giamaica. Profondo 55 m, è alimentato da una sorgente montuosa e ghiacciata che si mescola alle calde correnti del Mar dei Caraibi: un’esperienza balneare eccezionale, che puoi completare con un giro su una zattera di bambù su questa acqua dal blu cobalto con verde smeraldo.

plage_de_reve_1.jpg

Chi dice che la Giamaica dice necessariamente spiagge di sogni!
Chi dice che la Giamaica dice necessariamente spiagge di sogni! © Marie Dufay

10. Concediti una notte in un hotel mitico

Dimentica gli enormi resort all-inclusive e optare per indirizzi affascinanti, sulle orme di Ian Fleming (creatore di James Bond) o Chris Blackwell, fondatore della leggendaria etichetta Island Records, entrambi inseparabili dalla storia della Giamaica. Il romanziere di spionaggio inglese, che si innamorò dell’isola negli anni ’40, scrisse tutti i suoi romanzi in una casa chiamata Golden Eye, acquisita nel 2010 da Chris Blackwell e trasformata in un hotel molto moderno. preziose 49 ville, cottage e cabine. Il famoso produttore (Bob Marley, U2 …) possiede anche Strawberry Hill Resort, una tranquilla casa di campagna nel cuore delle Blue Mountains, a 3000 m sul livello del mare, dove è possibile ammirare tutti i suoi record d’oro. Infine, nel sud dell’isola, Jakes è un’altra tappa obbligata l’atmosfera bohémien e i piedi nell’acqua, creato da Perry Henzell (regista e produttore del famoso film reggae “I più difficili vengono” con Jimmy Cliff). Da non perdere la cena nel vicino ristorante Jack Sprat!
 

strawberry_hill_resort.jpg

Il Strawberry Hill Resort si trova a 3000 metri sul livello del mare, nel cuore delle Blue Mountains
Il Strawberry Hill Resort si trova a 3000 metri sul livello del mare, nel cuore delle Blue Mountains © Marie Dufay

 
Per andare in Giamaica:
Numerose compagnie aeree volano da Parigi a Kingston o da Parigi a Montego Bay, tra cui Air France / Delta Air Lines, American Airlines, British Airways, Condor e TUI fly.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *