mappa

Qui, niente pietre per lastricati, nient’altro che la spiaggia! Dimentica tutto tranne l’essenziale: maglia, infradito, crema solare, ecc. Lascia i tuoi complessi nell’armadio e diventa pigro per un po ‘.

1. Spiaggia di Racou (Pirenei orientali)

Ai piedi del Albères massiccio, all’inizio della Costa Vermeille, un cordone di sabbia fine circonda un’acqua turchese con fondali rocciosi. Questo per quanto riguarda la cartolina del Racou. Dalla vista, una semplice spiaggia, delimitata da tamarischi e villette variegate con i loro barbecue dedicati al boudin catalano e alla lumaca grigliata. In breve, un paradiso per il Farniente indigeno, a sud di Argelès-sur-Mer. Questa località turistica di massa è stata chiamata “Los Argeles” dai locali quando l’inquinamento lo appanna in estate. La spiaggia di Racou, nota anche come spot per la funboard, funge da bel alibi per i calcestruzzi costieri. Evita lo stesso in alta stagione.
Buono per gli appassionati di Rantanplan, la spiaggia accetta cani, con o senza pareo.

Spiaggia Racou, Argeles-sur-Mer, Francia.

Spiaggia Racou, Argeles-sur-Mer, Francia.

2. L’Estagnol (Var)

Bora Bora? No, ilEstagnol, tra La Londe-les-Maures e Bormes-les-Mimosas. Sulla strada per Fort Brégançon, questa spiaggia ideale per i bambini perché poco profondo assorbe facilmente le arie della laguna polinesiana con la sua acqua traslucida. L’unico problema: un parcheggio a pagamento a tariffe proibitive da aprile a settembre. Dalla spiaggia al bicchiere di rosé, c’è solo un passo: se sei tentato da una degustazione, i famosi vigneti di AOC Côtes-de-Provence-La Londe si trovano a poche centinaia di metri dalla spiaggia .
L’altra soluzione per unirsi all’Estagnol è noleggiare un kayak dall’ASPTT La Londe.

Spiaggia di Estagnol, Var, Francia.

Spiaggia di Estagnol, Var, Francia.

3. Rondinara (Corsica del Sud)

Il suo fascino? Una baia quasi perfetta chiusa da due penisole ricoperte di macchia mediterranea che avanzano l’una verso l’altra. Tra i due, un bordo di sabbia bianca e acque cristalline turchesi e superficiale. In estate, aggiungiamo al tavolo alcuni yacht e barche a vela ancorati nella baia e una folla colorata sulla sabbia o nell’acqua con un’alta percentuale di italiani. La spiaggia Rondinara, situata a metà strada tra Porto Vecchio e Bonifacio, è superba, ma è nota!

Parcheggio e capanna a pagamento in loco durante la stagione.

Spiaggia di Rondinara, Corsica del Sud, Francia.

Spiaggia di Rondinara, Corsica del Sud, Francia.

4. La Baule (Loire-Atlantique)

La baia di La Baule è considerata come uno dei più belli della costa atlantica. Al centro della sua enorme mezzaluna sabbia bionda dorataLa Baule, una mitica località balneare, è un paradiso per gli sport acquatici e l’ozio. Alle due estremità della baia, Pornichet e Le Pouliguen non vengono lasciati indietro.
E se il primo purtroppo è annegato, come La Baule, le sue ville Belle Epoque in una massiccia urbanizzazione e non sempre molto felice, il secondo offre una piacevole pausa nel suo porto di pesca, che ha mantenuto la sua autenticità.
Per paesaggi più aspri, passeggia lungo la vicina costa selvaggia, che culmina in Croisic.

Spiaggia di La Baule, Francia.

Spiaggia di La Baule, Francia.

5. Spiaggia dell’isola di Groix (Morbihan)

Con un nome bretone che significa “Isola della strega” (Enez Er Coac’h), l’isola di Groix ha dovuto mostrare alcune singolarità. In primo luogo c’è questo tonno che sormonta il campanile della chiesa di Port-Tudy e questi rocce metamorfiche senza motivo di essere sulla superficie della terra. Ma nulla corrisponde alla splendida spiaggia di Grands-Sables : l’unica spiaggia convessa in Europa, si sposta di 160 m ogni due anni, a seconda delle correnti e del vento. Lì vicino, quello di Les Sables-Rouges è adornato di granato, un’altra curiosità geologica che è anche la reputazione dell’isola.
La Compagnie Océane (www.compagnie-oceane.fr) assicura la traversata tutto l’anno da Lorient.

Isola di Groix, Morbihan, Francia.

Isola di Groix, Morbihan, Francia.

6. Baia di Pampelonne, Saint-Tropez (Var)

Dal primo calore, l’intero jet-set corre verso Pampelonne sorseggiare champagne con i piedi in acqua. Questa baia sabbiosa Le 27 spiagge, lunghe 5 km, furono un luogo strategico durante lo sbarco dell’agosto del 1944. Ma è nel 1955, con le riprese del film E Dio ha creato la donna Roger Vadim, che appare sotto i riflettori: Brigitte Bardot e l’intero equipaggio del film prende il club 55 … BB diventa una star internazionale, Saint-Tropez un mito: il successo di Pampelonne non si è mai fermato da allora.
Tahiti Plage, La Voile Rouge, Nikki Beach … ogni estate, uno stabilimento diventa lo “spot” dell’anno.
Attenzione, spiaggia affollata in estate, parcheggio a pagamento e tariffe al culmine della fama.

Baia di Pampelonne, Saint-Tropez, Francia.

Baia di Pampelonne, Saint-Tropez, Francia.

7. Anglet (Pyrénées-Atlantiques)

La principale risorsa di questa città dei Paesi Baschi? Il suo 11 spiagge sabbiose che si estende per circa 5 km. A sud, le spiagge lasciano il posto a una costa più rocciosa, famosa per la sua grotta del House of Love : la leggenda narra che una ragazza ricca e un povero giovane che si amavano segretamente furono sorpresi dalla marea crescente e portati via. Un sentiero costiero molto ben sviluppato collega la spiaggia VVF alla spiaggia di La Barre e ti permette di scoprire queste zone sabbiose al tuo più vicino.
Avviso ai dilettanti: Anglet, luogo privilegiato del surf, ha un sito web, www.surfinanglet.fr, dedicato allo sci.

Anglet, Pyrénées-Atlantiques, Francia.

Anglet, Pyrénées-Atlantiques, Francia.

8. Ouistreham (Calvados)

Spesso inizia così: la cotta di un ricco imprenditore per la spiaggia di a porto di pesca, la costruzione di una villa, quindi la mania di un pittore per a tramonto ricordandogli un crepuscolo italiano, che darà Spiaggia di Ouistreham il suo nome “Riva Bella”, in voga nelle località balneari, il cui Ouistreham ha le caratteristiche tipiche: casinò, talassoterapia, e in particolare una spiaggia di sabbia, lunga 3 km, dove le onde lasciano riflessi luccicanti di conchiglie mentre si ritirano . Questa spiaggia della Côte de Nacre, molto popolata in estate, molto poetica in inverno, vide anche sbarcare le truppe alleate nel giugno del 1944.
Lo spazio libero della spiaggia e il vento che soffia al suo interno la rendono una terra scelta tutto l’anno per la pratica della navigazione su sabbia.

Ouistréham, Calvados, Francia.

Ouistréham, Calvados, Francia.

9. The Sables-d’Olonne (Vandea)

Su Les Sables-d’Olonne per respirare il grande aria. Ma dobbiamo trovare il suo posto: la popolazione aumenta da 15.000 in inverno a oltre 150.000 in estate. In questa famosa località balneare è considerata la “Grande Plage” uno dei più belli d’Europa con la sua distesa di sabbia fine su 3 km. Ma è molto affollato durante la stagione (vieni al mattino presto o alla sera!). Le sue grandi onde si attraggono surfers da tutto il mondo. Una passeggiata lungo la spiaggia lungo la spiaggia è inevitabile con il suo casinò, teatro, caffè, negozi e hotel.
La Vendée Globe Challenge, la famosa regata velica solista in tutto il mondo, parte da Port Olona ogni 4 anni.

Sables d’Olonne, Vandea, Francia.

Sables d'Olonne, Vandea, Francia.

10. The Espiguette (Gard)

Quando il mare incontra un mare di sabbia … Costituisce questa punta selvaggia nata grazie all’alluvio del Rodano una delle spiagge più belle del Mediterraneo. Nota per essere un luogo gay e naturista, la sua spiaggia, che si estende per quasi 20 km, consente a tutte le tendenze di mescolarsi tra loro; “Tessuti” e in particolare gli amanti di grandi distese di sabbia deserta, verrà inoltre riempito. Sotto la supervisione del mese di giugno, le spiagge a cui si accede dal comune di Grau-du-Roi evitano le giornate ventose.
Una passeggiata a cavallo è anche un buon modo per scoprire Espiguette; troverete molti fornitori sulla strada che porta alla spiaggia.

Spiaggia di Espiguette, Gard, Francia.

Spiaggia di Espiguette, Gard, Francia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *