mappa

Alla ricerca di una spiaggia da sogno, esattamente sotto il sole, per un indimenticabile momento di relax? Un breve tour delle spiagge più belle del pianeta. Come bonus, i suggerimenti dei nostri lettori!

1. Dahab (Egitto)

Meta da sogno ai margini del deserto del Sinai, questo luogo prende il nome dal colore della sua sabbia: “Dahab” significa “oro” in arabo. Adagiato su una catena montuosa che domina la baia di Mashraba, il villaggio beduino di Assalah è famoso per le sue spiagge, il suo fascino intatto e i suoi caffè vicino al mare. alloggio molto conveniente, vicino all’acqua, permettono di andare senza transizione dal sacco a pelo al mare. Più a nord sono famosi punti di immersione.
>>> Gli hotel El Kura, che possono essere vinti in autobus, sono più comodi, ma più costosi e meno casual di quelli di Assalah. Attenzione, il Ministero degli Affari Esteri raccomanda la massima cautela in merito ai movimenti in Egitto e in particolare nel Sinai.

adobestock_15879456.jpeg

Meta da sogno ai margini del deserto del Sinai, questo luogo prende il nome dal colore della sua sabbia.
Meta da sogno ai margini del deserto del Sinai, questo luogo prende il nome dal colore della sua sabbia. © Galinka

2. The Curonian Isthmus (Lituania)

Questa lingua di sabbia Il lituano lungo 98 km è una curiosa miscela di dune (circa 200 m di altezza) e foresta: la fragranza dei pini vi farà il bagno. Alexander von Humboldt riteneva che un viaggio qui fosse essenziale per il cibo dell’anima. Anche Thomas Mann è stato attratto da questo posto meraviglioso, fuori dal tempo. Si dice che circa 14 villaggi sarebbero sepolti sotto le dune enormi e in movimento che rendono questo istmo una specie di Sahara baltico.
>>> Per arrivare alla “grande duna” (52 m di altezza), a Nida, prendere il traghetto da Klaipėda a Neringa (circa 10 € per auto), quindi seguire la strada per 50 km.

Istmo de couriande.jpg

Courland Isthmus, Lituania.
Courland Isthmus, Lituania. © Kyle Taylor

3. Jambiani (Tanzania)

Questa spiaggia sembra essere stata dimenticata dal tempo. Le donne raccolgono alghe durante il giorno; al tramonto, gli uomini vanno a pescare sulla barriera corallina. Non c’è molto da fare (l’acqua non è abbastanza profonda per nuotare), tranne crogiolarsi al sole, apri delle noci di cocco per dissetarti, assicurati di non sognare: sei in Tanzania a Zanzibar, mitica isola africana! -, poi crogiolarsi di nuovo a lungo. Le biciclette possono essere noleggiate presso il villaggio di pescatori per esplorare i dintorni.
>>> Per ammirare la spiaggia in tutto il suo splendore, chiedi ai pescatori di portarti sulla loro barca al tramonto.

adobestock_192243517.jpeg

Jambiani Beach, Tanzania
Jambiani Beach, Tanzania

4. Costa del Kerala (India)

Gli amanti della spiaggia sono raramente elettrizzati quando viene loro parlato dell’India, tranne i più informati. Lungo 600 km di costa del Kerala si estende una serie di spiagge fiancheggiate da palme da cocco eacque cristalline.
Sono fiancheggiati da importanti resort come Kovalam e luoghi meno conosciuti, perfetti per navigare in pace o oziare su un’amaca mentre contempla una baia la cui sabbia si estende a perdita d’occhio. La ciliegina sulla torta: nessuno ti pizzicherà per dirti che non stai sognando.
>>> Il posto migliore per ammirare il tramonto è la Varkala Papanasam Beach Spa. Segui il percorso dei pellegrini per 42 km da Thiruvanathapuram.

adobestock_98648512.jpeg

Costa del Kerala, India
Costa del Kerala, India © Konstantin Kulikov

5. Pulau Perhentian (Malesia)

Tra la foresta pluviale tropicale e le spiagge di cocco, Isole Perhentian in Malesia sono paradisiaci come sembrano. È perfettamente silenzioso: nessuno a disturbarti, nessuna traccia di mercantilismo. Snorkeling, immersioni, relax sulla spiaggia e nuoto, tutto in uno ambiente eccezionale, saranno le tue uniche occupazioni.
>>> Partenze dal molo Tok Bali o Kuala Besut, più vicino. Le barche veloci sono circa la metà dei traghetti, che effettuano il viaggio in 1 ora 30 a 2 ore.

rsz_pulau_perhentian.jpg

Pulau Perhentian, Malesia
Pulau Perhentian, Malesia © Simen S

6. Isla Mujeres (Messico)

Molto vicino a Cancun (Messico) ma a distanza di anni luce dalla sua atmosfera scintillante, questa piccola isola – 7 km di lunghezza e solo 1 km di larghezza – ha alcune spiagge tropicali molto popolari. Le spiagge del sud dell’isola sono apprezzate per la loro pacifiche acque turchesi (l’isola che forma un baluardo contro i venti più forti). Su Playa Norte, molto affollato, ti verrà rilasciato il fantastico gioco dei Caraibi; i camerieri ti porteranno i tuoi drink sulla sabbia. Per maggiore privacy, scegli Playa Paraiso o Playa Indios.
>>> Le barche della cooperativa di pesca che organizzano tour ti faranno scendere lungo la Rueda Medina. Ciclomotori, biciclette o golf cart possono essere noleggiati sull’isola. Per ulteriori informazioni, visitare www.isla-mujeres.com.mx.

kai-island.jpg

Isole Kai

7. Isole Kai (Indonesia)

Sempre più viaggiatori stanno prendendo in considerazione spiagge di sabbia bianca dall’Indonesia come la più bella del mondo. Poco influenzato dallo sviluppo turistico, l’arcipelago di Kai lo è è rimasto come la natura l’ha modellato. Se le spiagge di sabbia fine, acque turchesi, barriere coralline, splendidi pesci e uccelli colorati ti lasciano il marmo, risparmia il viaggio. Quando arriverai a Pasir Panjang o Kei Kecil, ti verrà offerto un alloggio in uno dei bungalow costruiti sulla spiaggia. Il prezzo include normalmente acqua potabile e pasti. cadrà lungo la Rueda Medina.
>>> Ciclomotori, biciclette o golf cart possono essere noleggiati sull’isola. Per ulteriori informazioni, visitare www. isla-mujeres.com.mx.

8. Rondinara Beach (Corsica)

Il fascino di questa spiaggia corsa? Una maniglia quasi perfetta chiuso da due penisole ricoperte di lingue maquis, che avanzano l’una verso l’altra. Tra i due, un bordo di sabbia bianca e acque cristalline, turchesi, poco profonde. L’immagine è ordinata idilliaco. In estate, aggiungi alla foto la silhouette degli yacht nella baia e i colori degli ombrelli e degli asciugamani arcobaleno. Perché Rondinara è eccezionale e lo sa. Soprattutto perché si trova tra Bonifacio e Porto Vecchio, due città molto popolari.
>>> Oltre al noleggio di pedalò, i servizi sono limitati a un campeggio e un ristorante, aperti da maggio a settembre.

rsz_plage_corse.jpg

Rondinara Beach, Corsica
Rondinara Beach, Corsica © Corsica Wild

9. Ko Pha-Ngan (Tailandia)

Questa bellissima isola spiagge quasi deserte è fatto per amanti della solitudine – e gli amanti in breve – che, tuttavia, eviteranno Hat Rin, le cui famose feste della Luna Piena sono piuttosto destinate agli edonisti. Le baie gemelle di Thong Nai Pan sono apprezzate dalla famiglia reale thailandese, il che forse spiega perché sono state risparmiate dagli eccessi dello sviluppo turistico. Immersi in un gioiello di montagne e palme da cocco, emanano una beatitudine di intensità quasi insopportabile.
>>> Per informazioni sul Parco Marino, visitare il sito www. phangan.info.

rsz_ko_pha_ngan.jpg

Ko Pha-Ngan, Tailandia
Ko Pha-Ngan, Tailandia © Pablo Fisher

10. Punalu’u (Hawaii)

Questa spiaggia meravigliosa delle Hawaii, con sabbia nera, fu eletta più volte la spiaggia più bella degli Stati Uniti negli ultimi anni. È vero che le sue acque blu zaffiro, la sabbia a getto e le palme verde smeraldo creano un ambiente da sogno per contemplare comodamente sdraiati su un’amaca. Forse catturerai una tartaruga con squame che si sono depositate nella sabbia. In questo caso, non provare a toccarlo, poiché questa specie in pericolo è sensibile ai batteri.
>>> Le tartarughe (il cui nome locale è honu’ea) vengono a posare da maggio a settembre. I batteri trasmessi dall’uomo possono essere fatali.

11. Le spiagge dei nostri lettori

I nostri lettori hanno respirato altre bellissime spiagge. Eccoli! Se vedi altri, non esitare a comunicarcelo nei commenti sulla nostra pagina Facebook …

  • Kribi, Camerun
  • Sainte-Barbe, Morbihan, Francia
  • Anse Canot, Marie-Galante e Sainte-Anne, Guadalupa
  • Maya Bay, Tailandia
  • Matira, Bora Bora, Polinesia Francese
  • Tulum, in Messico
  • Mirissa, Sri Lanka
  • Prickly Pear Cays, Anguilla
  • Spiaggia dello stagno salato, Riunione
  • Ile Sainte-Marie, Madagascar
  • Ouvea, Nuova Caledonia
  • Boracay, Filippine
  • Phú Quoc, Vietnam
  • Estagnol, Bormes-les-Mimosas
  • Lodo, ​​Corsica settentrionale
  • Lopes Mendes, Brasile
  • Baia di Magens, St. Thomas
  • Playa Negra, Cahuita, Costa Rica
  • Redang, Malesia
  • Fraser Island, Australia
  • Anse Source of Silver, La Digue, Seychelles
  • Atollo di Suwarrow, Isole Cook
  • Playa Flamenco, Culebra, Portorico

immagini: Mahe, Seychelles. Di Yves Weibel e Curonian Spit di Kyle Taylor, www.kyletaylor.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *