mappa

Gustare l’autentica cucina giapponese, nota per essere una delle più raffinate, varie e gustose al mondo, rappresenta per la maggior parte dei visitatori una delle principali attrazioni del loro viaggio. Ecco alcuni elementi che ti aiuteranno a esplorare meglio questa cucina e ad apprezzare tutte le sottigliezze.

I migliori posti dove mangiare in Giappone

Qualsiasi viaggio in Giappone deve dare il posto privilegiato alla gastronomia ed è perfettamente possibile pianificare un viaggio che includa le seguenti fasi gastronomiche:

Mercato ittico di Tsukiji, Tokyo

Alzati presto e scopri questo famoso mercato del pesce, il più grande del mondo.

Kaiseki, Kyoto

Se la cucina kaiseki (alta cucina giapponese) esiste in altre parti del Giappone, sembra ancora meglio servita in una casa di legno tradizionale della capitale ancestrale.

Kuidaore, Osaka

Imita i locali nel loro passatempo preferito: il kuidaore (pasto a volontà). La cucina di Osaka è economica, corroborante e gustosa.

Cibo di strada

Lo street food non fa parte della tradizione culinaria giapponese. Fino a poco tempo fa era considerato inadatto per una donna camminare per strada mentre mangiava o beveva. il Yatai (Le bancarelle di cibo all’aperto, di solito aperte solo la sera) sono sempre esistite, soprattutto nei festival, e ora sono più comuni, soprattutto in città come Osaka e Tokyo. Goditi il ​​tako-yaki (frittelle di polpo), il tai-yaki (torte a forma di pesce guarnite con pasta di fagioli rossi) e lo yaki-imo (patate dolci al forno).

Sfide culinarie

Il Giappone rivaleggia con la Cina nel testare le tue papille gustative. Ecco alcuni piatti che dovrebbero esitare anche i viaggiatori più audaci.

Fugu

Il Giappone mette alla prova le papille gustative dei viaggiatori!

fugu

Il pesce palla, una specialità dell’Honshū occidentale, è particolarmente apprezzato in inverno.

natto

Questa soia parzialmente fermentata, con un forte odore di ammoniaca, ti consente di valutare le abilità di avventura culinaria di un visitatore (ti verrà chiesto se sei in grado di mangiare il nattō).

unito

Il colore arancione e il sapore marino del riccio di mare sono ben noti ai giapponesi, che sono i primi consumatori al mondo (principalmente sotto forma di sashimi).

namako

Anche la maggior parte dei giapponesi è riluttante a mangiare il cetriolo di mare.

Shirako

Ghiandola riproduttiva di un pesce maschio, piena di latte. Per i più difficili!

Specialità locali

Ciascuna delle isole e regioni del Giappone ha il suo meibutsu (specialità).

Tokyo

sushi Per essere consumato molto fresco, installato come residente a Tokyo in un banco di sushi al mercato ittico di Tsukiji o in un ristorante di sushi di lusso in città.
Ramen Troverai tutti i tipi di ricette regionali di râmen a Tokyo, ma potrai anche assaggiare le versioni rivisitate di questi noodles essenziali.

Monte Fuji e dintorni di Tokyo

Hōtō noodles Specialità della regione del monte Fuji, gli hōtō tagliati a mano vengono serviti in abbondanti stufati di montagna (spesso stufati in una casseruola di ghisa), con brodo di miso denso, zucca, patate dolci e patate dolci. altre verdure.
Yuba Un piatto tradizionale popolare della regione di Nikko, lo yuba è la pelle del latte di soia che si forma durante la preparazione del tofu. Tagliato a strisce, si abbina bene con piatti di udon (spesse tagliatelle bianche con farina di grano), sashimi e invecchiamento yuba manju (ciambelle guarnite con pasta di fagioli rossi).

Centro delle Alpi giapponesi e Honshū

Kishimen Una varietà piatta e nutriente di noodles udon popolari a Nagoya.
Miso-katsu Servire il tonkatsu (braciola di maiale impanata) con una salsa di miso.
Soba Nagoya è orgogliosa di produrre alcuni dei migliori soba (noodles di grano saraceno) nel paese.
Sashimi e Sushi Kanazawa e la penisola di Noto sono famose per l’estrema freschezza dei loro frutti di mare.

Kyoto

Kaiseki Kyoto è il luogo perfetto per scoprire la cucina tradizionale giapponese.
pasticcini Troverai wagashi (prelibatezze tradizionali) ovunque, da Okinawa all’Hokkaido, ma Kyoto offre la più ampia scelta e innumerevoli dolci.
tofu Rinomato per la purezza delle sue acque sotterranee e la qualità della sua soia, Kyoto è considerato il miglior tofu del paese.

Kansai

okonomiyaki Il quartiere Dōtombori di akasaka è il luogo perfetto per gustare un buon okonomiyaki (gustose frittelle di cavolo con vari ingredienti cotti su una piastra calda).
Ramen Akasaka è il posto migliore nel paese per scoprire i rāmen.
Cibo di strada Akasaka offre una vasta gamma di bancarelle all’aperto, tra cui diverse bancarelle tako-yaki che attirano folle dalla mattina alla sera.

Hiroshima e ad ovest di Honshū

Hiroshima-yaki Era impossibile andare a Hiroshima senza assaggiare la versione locale di Okonomiyaki, guarnita qui con cipolle verdi.
ostriche In inverno, gli amanti delle ostriche cercano quelli del Mare Interno vicino a Hiroshima.

Nord di Honshū (Tohoku)

Gyutan Lingua di manzo cotta nel carbone e condita con filetto di limone. Delicious!
Kiritanpo Riso cotto schiacciato e avvolto in uno spiedino di bambù. Gustoso, soprattutto se accompagnato da un brodo di soia e una fonduta di verdure.
Jaja-men Questi noodles piatti serviti freddi e ricoperti di carne di maiale e verdure miso sono il piatto più famoso di Morioka, di solito servito a volontà.
Sake Tanrei Karakuchi Un sake leggero e secco della Prefettura di Niigata, noto per le sue acque pure e il riso.

Sapporo e Hokkaido

Birra artigianale Sapporo vede fiorire le sue birre artigianali, che suscitano l’entusiasmo dei fan di tutto il mondo.
granchio Hokkaido è famosa per il suo granchio reale. Cosa c’è di meglio di un crostaceo appena pescato, bollito in acqua e servito con burro fuso e limone?
Jingisukan Questo piatto a base di montone e cavolo, il cui nome corrisponde alla pronuncia giapponese di “Genghis Khan”, viene servito a volontà e di solito viene consumato con la birra.
Rāmen di Sapporo Ricetta abbondante per i rāmen a base di miso.

Shikoku

Sanuki udon Una specialità della prefettura di Kagawa-ken, Sanuki udon ha una struttura e un sapore caratteristici. Sono serviti in scodelle molto piccole e i clienti spesso cercano di consumarne il maggior numero possibile!

Kyushu

Hakata rāmen Rāmen servito in un brodo molto profumato a base di carne di maiale; la ricetta sta attualmente riscuotendo un grande successo in tutto il paese.
Yaki-curry Curry di riso cosparso di formaggio e gratinato.
Chikin nanban Pollo fritto dolce servito con salsa tartara.
Shirin-Shirin Specialità Nagasaki; ghiaccio tritato con agrumi.
Shippoku-ryori Tipo di cucina kaiseki con influenze portoghesi e cinesi; un’altra specialità di Nagasaki.
Castella Quattro quarti portoghese (pronunciato “kasuterra” in giapponese).

Okinawa e le isole del sud ovest

Gōya Champuru Fricassea di Goya (melone amaro di Okinawa).
Sōki soba Ciotole di noodles caldi serviti con spesse strisce di maiale marinato.
Mimiga Orecchie di maiale a fette marinate in aceto.
awamori Brandy di Okinawa a base di alcool di riso; a volte un serpente velenoso viene fatto scivolare nella bottiglia!

Colazione giapponese

Colazione giapponese.

Quando mangiare?

Prima colazione

La tradizionale colazione giapponese è composta da riso, una ciotola di miso e alcuni contorni (pesce o nattō). Al giorno d’oggi, a casa, i giapponesi sono spesso soddisfatti con spesse fette di pane, a volte accompagnate da un uovo sodo e tè o caffè.

prima colazione

Presa verso mezzogiorno, di solito include un piatto di riso con carne o pesce. I noodles (soba, udon o rāmen) sono molto popolari.

cena

Di solito consumata tra le 18h e le 20h, la cena è spesso composta anche da riso con carne o pesce. Gli spaghetti possono anche essere nel menu. Quando escono a cena, soprattutto nelle città, i giapponesi godono di piatti stranieri e ricette giapponesi.
Gli impiegati, in particolare gli uomini, escono spesso dopo il lavoro, con i loro colleghi o clienti, per un drink e un pasto, spesso fino a mezzanotte.

Dove mangiare?

Il Giappone ha il maggior numero di ristoranti pro capite al mondo! Questa situazione è spiegata dal fatto che i giapponesi raramente ricevono a casa.
Se i ristoranti giapponesi che troviamo a casa preparano tutti i tipi di ricette, dal sushi al gyōza (ravioli), una pratica del genere è quasi inconcepibile in Giappone. La maggior parte degli stabilimenti è specializzata in un piatto o tipo di cucina, il che spiega la loro qualità.
Le città giapponesi ospitano anche una vasta selezione di ristoranti stranieri.

Mangia alle stagioni

Poche culture sono così preoccupate dall’armonia con le stagioni. Il vecchio calendario giapponese aveva 24 stagioni e, anche oggi, la maggior parte dei giapponesi non scrive mail senza prima fare riferimento alla stagione corrente. Questa preoccupazione per il momento presente trova la sua massima espressione nella cultura gastronomica del paese.

Primavera (marzo-giugno)

Le nuove colture stanno scivolando nei piatti sotto forma di takoko (germogli di bambù), sansai (ortaggi di montagna) e wagashi (dolci tradizionali) decorati con motivi che evocano prugne o fiori di ciliegio.

Estate (luglio-settembre)

I giapponesi combattono il caldo con piatti rinfrescanti come reimen (cold râmen) e zaru soba (spaghetti freddi con sottili strisce di alga nori). Il popolare unagi (anguilla) aiuterebbe il corpo a far fronte alle alte temperature. Pesche, pere e angurie servono come dessert.

Autunno (sette-nov)

Piatti di castagne e kaki sono nel menu, così come i wagashi con motivi a foglia d’acero.

Inverno (dicembre-febbraio)

I giapponesi si stanno scaldando sorseggiando nabe (fonduta), accompagnato da amazake (latte di riso fermentato, servito caldo). È anche la stagione del fugu (pesce palla) e delle ostriche.
Maggiori informazioni per viaggiare in Giappone rispettando le abitudini e le abitudini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *