mappa

Lungi dall’essere riservato ai camminatori più esperti, il trekking di Jomsom a ovest di Annapurna offre favolosi sentieri escursionistici per principianti.

Il modo migliore per scoprire il Nepal

La parola trek a volte spaventa le gambe meno acute. È il modo migliore per scoprire Nepal, uno dei paesi più arroccati del mondo.
Accessibile ai principianti, il Corso Jomsom permette di aggirare il mitico occidente Annapurna. Tutti i camminatori si incontrano nella città di Pokhara, situato a poche ore di autobus da Kathmandu. Qui è dove preparerai il tuo trekking prima di partire per 12-15 giorni di escursioni. Due giorni non sono troppo per riprendersi dal viaggio, preparare la sua attrezzatura e scegliere la sua guida se si desidera essere accompagnati. In caso contrario, lascia semplicemente il tuo bagaglio superfluo in una delle pensioni della città, usato per conservare le valigie dei trekker per una o due settimane.
L’inizio della passeggiata può essere effettuato da due villaggi, accessibili in autobus: Birethanti e benedetto. La maggior parte dei viaggiatori preferisce la prima opzione e si dirige verso i gradini della montagna, che Ghorapani, dove lo spettacolo dell’alba sul Poon Hill (3210 m) è indimenticabile, poi scende di nuovo. I meno esperti preferiranno benedetto : meno percorsa, il sentiero è anche meno ripido e può metterti alle gambe se non sei abituato a camminare. Dopo 2-3 giorni, con 4-5 ore di camminata giornaliera, i due percorsi si incontrano a Tatopani, una cittadina rinomata per le sue sorgenti termali. Andrai quindi sull’unico sentiero, dove il paesaggio si alterna tra risaie e vegetazione alpina fino a Marfa, città dei frutteti. Da non perdere il gusto delle mele della regione e l’alcool che viene estratto: brividi garantiti! passato Marfa, la montagna cambia fisionomia e lascia il posto a grandi altipiani desertici, fino a Jomsom, tappa finale del percorso.
I più coraggiosi possono continuare a farlo Muktinath, luogo di pellegrinaggio buddista, nella regione della cultura tibetana, ma impiegheranno 3 giorni a camminare avanti e indietro su un sentiero più difficile (circa 1000 m di dislivello). Se hai fretta, è possibile tornare a Pokhara e riposare qualche giorno al lago. Storia da non tornare esausta in ufficio.

Alcuni consigli pratici

Per restare

il pensioni sono molto numerosi lungo la strada e non avrai problemi a rimanere, a condizione che tu pianifichi i tuoi passi per arrivare in un villaggio prima del buio.

dotare

Portalo via borsa il più leggera possibile. Il trekking di Jomsom non richiede attrezzature speciali, tranne buone scarpe da passeggio e vestiti caldi per la sera. Non dimenticare di acquistare una carta in Pokhara, poiché a volte è difficile trovarne una in altre città lungo il percorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *