mappa

Fai attenzione, non venire qui per imparare a navigare. Qui, navigherai nelle pause più grandi ed emozionanti del mondo e vivrai i brividi della tua vita.

1. Teahupo’o (Tahiti)

Se riesci a navigare in uno di questi rotoli turchesi senza cadere su uno scogliera affilata acque poco profonde, probabilmente ti troverai sulla copertina di una rivista di surf. Girato nel 2010, il spettacolare ruga da Laird Hamilton aggiunto allo spot delle celebrità, soprannominato “l’onda più pericolosa del mondo”. Questo maestro di surf dovette rabbrividire sulla sua tavola prima di lanciarsi. La conquista di Teahupo’o (Tahiti) è a proprio rischio.
Puoi accedere alla station wagon dalla “fine della strada”, che è letteralmente la fine della strada del villaggio.

2. Dungeons, Hout Bay (Sudafrica)

Vicino a Cape Town, questo onda feroce è stato a lungo un sito di rughe selvaggio. Ogni anno, a luglio o agosto, a seconda dell’onda, l’evento Red Bull Big Wave Africa aumentare la sua reputazione globale. Come non concorrente, ti godrai il brivido di un’onda incredibilmente mossa, ma il tuo destino dipenderà da più scogliere e condizioni meteorologiche. Queste onde sono gelide, non dimenticare la tua combinazione. Oh sì, il squali apprezzare anche questa barriera corallina, ma principalmente per grandi sigilli che popolano le sue acque.
Atterra a Città del Capo, noleggia un’auto per unirti a Hout Bay, quindi prendi una barca.

3. Puerto Escondido, Oaxaca (Messico)

Unisciti al flusso di surfisti che si incontrano in questo paradiso per contemplare iluno dei migliori pause sulla spiaggia al mondo. Con il vento che soffia costantemente, puoi mangiare tacos di pesce e fare un pisolino senza lasciarlo tubi più profondi, che si schiantano rumorosamente al bar. Le onde sono a volte rapido e spietato ma l’acqua è calda e la città è un accogliente ritrovo turistico tra due sessioni.
La stagione delle piogge dura generalmente da maggio a ottobre, offrendo le onde più grandi su tutta la lunghezza della spiaggia.

Puerto Escondido

Puerto Escondido

4. Jaws, Maui, Hawaii (Stati Uniti)

Alcuni vengono a Maui (Hawaii) per lei (ghirlande) e il luau (spettacoli di cene tradizionali); verrai per la fantastica scarica di adrenalina di fauci (« le ganasce “). Considerato dai cacciatori di grandi onde come a pausa impareggiabile, questo tuono pausa della barriera corallina è diventato un posto alto di surf trainato. I giorni migliori, la sua velocità e potenza sono eguagliati solo dalle sue dimensioni: alcuni surfisti hanno navigato sui muri di più di 18 m di altezza. Le onde più grandi compaiono tra dicembre e febbraio, quando l’australiano Mark Visser ha navigato su Jaws nel cuore della notte nel 2011.

Per uno scorcio della pausa senza bagnarsi, parcheggia in cima alle scogliere di Peahi e partecipa all’unisono con “ooh!” E “aah!” Della folla di fronte allo spettacolo dei migliori surfisti.

Giant Wave, Maui

Giant Wave, Maui

5. Shipstern Bluff, Tasmania (Australia)

Precedentemente a segreto gelosamente custodito dalla comunità di surf della Tasmania, questo promontorio che incontra l’oceano ai piedi delle scogliere alte 200 m è oggi una destinazione popolare per i surfisti più audaci e di talento delle grandi onde. Se domi uno solo di questi famosi tiri, ne farai parte felici pochi in grado di sopravvivere a formidabile pausa ringhiando. Non solo dovrai correre attraverso le fredde e fredde acque delle acque della Tasmania, ma dovrai anche tenere d’occhio i grandi squali bianchi mentre ti muovi attraverso le molte rocce taglienti.
Isolato, Shipstern è accessibile solo a piedi o in barca, ma la vicina Port Arthur è una delle destinazioni turistiche più popolari della Tasmania.

6. Nazaré (Portogallo)

Tu – sì, voi – posso domarlo pausa. Certamente, il pro Garrett McNamara ha navigato lì l’onda più grande del mondo, un terrificante muro d’acqua 23 m che gli è valso un record di Guinness. Ma onde come queste, Nazaré non vedono tutti i giorni, anche con il suo profondo canyon sottomarino che drena enormi quantità di acqua a riva ad alta velocità. In giorni meno memorabili, questo pausa è costante, di facile accesso e solo imbottito sabbia soffice. Per gli appassionati di grandi onde, l’inverno è la stagione ideale, ma anche in estate non c’è folla in questo vecchio villaggio di pescatori.
Un aggiornamento ti tenta prima di vincere gli interruttori? Nazaré (Portogallo) ha più di una dozzina di scuole di surf.

Nazaré, Portogallo

Nazaré, Portogallo

7. Mullaghmore Head (Irlanda)

Gli intenditori non faranno beffe di punti di surf irlandesi, incluso il ruggito pausa della barriera corallina sulla punta del piccolo villaggio di Mullaghmore è la quintessenza. Alla fine dell’inverno e all’inizio della primavera, il tempo tempestoso genera pareti di una quindicina di metri; sarai fortunato se li navighi … e grato se sopravvivi. Venti forti, superfici ruvide e la pioggia accecante sono ostacoli, ma il tubi lunghi e profondi ti metterà in condizione. Inoltre, una pinta di Guinness ti aspetterà sempre alla fine della giornata in acqua.
Tra 2 pause, ammira il Castello di Classiebawn (Irlanda), arroccato su una scogliera nelle vicinanze.

8. Belharra (Francia)

questo pausa della barriera corallina 2 km al largo della costa basca prende vita con il ritmo del surf pochi giorni all’anno solo in inverno: le ondate delle tempeste atlantiche arrivano poi a cadere su questo scogliera poco profonda, dando origine a onde tra le più grandi in Europa. Arrivare in barca o in moto d’acqua e prepararsi a competere con alcuni dei surfisti più avventurosi, per non parlare dei grandi cacciatori di onde straniere che sono venuti per attaccare questo mostro ruggente.
Per onde più morbide e più adattate alla gente comune, è meglio optare per la Grande Plage di Biarritz.

Nebbia su Belharra

Nebbia su Belharra

9. Isla Todos Santos (Messico)

Da non confondere con l’omonima città turistica nel sud della Bassa California: Todos Santos non offre scuola di surf o margarita sulla spiaggia: deserto e ripida, questo isola situata a 19 km da Ensanada (a nord della Bassa California) vanta una bellezza pausa : « Killers “Si precipita nei canyon sottomarini prima di irrompere nella barriera corallina vicina. Le sue mura possono raggiungere 15 m. Niente panico: puoi sempre rallentare andando a uno dei più piccoli pause dell’isola, se il tuo ego è pronto a navigare su un’onda del nome di “polli ».
I pescatori Ensanada che sono abituati a trasportare i surfisti, è possibile imbarcarsi su una barca.

10. Nelscott Reef, Lincoln city, Oregon (Stati Uniti)

Su questa fascia costiera del nord-ovest del Pacifico, puoi prendere una barca o un jet ski pausa spettacolare, circa 800 m dalla riva. Puoi andare a remare sulla tua tavola (i migliori surfisti erano molti da fare), ma forse preferisci risparmiare energia per il moto ondoso, che produce onde tra le più grandi del pianeta. Se la costa dell’Oregon offre una gamma di onde fantastiche, Nelscott è fatto per chi ama il brivido alla ricerca di sfide.
L’annuale competizione di surf Nelscott Reef Big Wave Classic è annunciata con 72 ore di anticipo, quando si prevedono onde di almeno 9 m di altezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *