mappa

Le meravigliose isole e spiagge della Thailandia evoceranno il paradiso. Ogni giorno, cullati dall’ombra degli alberi di cocco, puoi oziare a tuo piacimento sulla sabbia fino a sera e goderti il ​​tramonto fiammeggiante fino alla sua ultima luce.
Tuttavia, dopo diversi giorni di questo supremo rilassamento, sarà sempre più difficile resistere a questa vocina interiore che ti spinge all’azione e all’avventura. E che fortuna per te! La Tailandia offre alcuni dei siti di immersione più belli del mondo, ma anche eccellenti escursioni, arrampicate, esplorazioni nelle grotte e tour in kayak da mare.

1. Immersioni in Thailandia

“Il mare, una volta che ti lancia un incantesimo, ti tiene per sempre nella sua meravigliosa rete”. Gli esploratori delle profondità sottomarine saranno d’accordo con il comandante Jacques-Yves Cousteau (1910-1997), oceanografo francese. Aveva certamente in mente la “Terra dei sorrisi”, avendo scoperto lui stesso molti dei siti, che divenne così popolare. Se sei pronto a indossare una muta da sub, raggiungerai questo regno, che rivaleggia con la bellezza con i paesaggi paradisiaci che offrono, a terra, questo superbo paese.

Costa delle Andamane o Golfo della Tailandia?

il siti di immersione più popolari sono affioramenti o picchi sommersi di calcare, ricoperti di coralli. Circondati da acque profonde, fungono da dispensa per i pesci pelagici: mante, squali di barriera e squali balena. Grotte, scogliere e montagne marine stanno diventando sempre più popolari poiché i siti di immersione “affermati” sono troppo occupati per molti subacquei.
Le coste della Thailandia sono all’incrocio di due aree oceaniche: le acque che bagnano la costa di Andaman si infrangono da ovest, mentre le acque del Golfo di Thailandia provengono dalle isole indonesiane e dal Mar Cinese Meridionale. Situate nella zona equatoriale, entrambe le coste godono di un’acqua piacevolmente calda – circa 29 ° C – tutto l’anno. Sebbene la vita sottomarina sia simile su entrambi i lati della penisola, ogni regione presenta differenze interessanti.
Per una vacanza subacquea ideale in Tailandiaquindi è meglio combinare i due. Durante la buona stagione, il Mare delle Andamane offre alcune delle immersioni più favolose del mondo. E se alcuni dicono che il Golfo della Tailandia non può eguagliarlo, è a causa dell’eccellente visibilità in condizioni meteorologiche favorevoli. Una valutazione delle barriere coralline del Mare delle Andamane ha dimostrato che avevano sofferto poco dello tsunami del 2004.

Abbiamo identificato 210 specie di coralli duri e 108 di pesci di barriera nell’area che bagna le province del sud, dove avrai la possibilità di attraversare enormi creature pelagiche. Gli operatori organizzano crociere subacquee di più giorni da Phuket ai tranquilli arcipelaghi delle isole Surin e Similan più a ovest. Più a sud, le isole di Ko Phi Phi e Ko Lanta sono ideali per indossare le pinne.
Il vantaggio di Golfo della Tailandia è che le condizioni in mare consentono in generale di immergersi lì tutto l’anno. Descrivendo una C, questa costa, doppia rispetto a quella delle Andamane, mostra drammatici cambiamenti dal confine malese al confine orientale della Cambogia. La costa sud-occidentale del Golfo di Thailandia vanta alcuni dei punti di immersione più belli intorno alle isole di Ko Tao, Ko Phangan e Ko Samui.
Ko Tao è il posto al mondo che offre il maggior numero di certificati di immersione. All’estremità orientale della costa, l’arcipelago di Ko Chang è diventato il secondo centro di immersione più grande della regione, anche se il mare mosso limita la stagione da novembre a maggio. Pattaya, a sole 2 ore dalla vivace Bangkok, ha monumenti memorabili, compresi molti sui relitti.
il catena alimentare acquatica Il tailandese è colorato e complesso. I coralli duri e molli sono l’habitat per i pesci che vivono nelle colonie, dai piccoli pesci pagliaccio ai visitatori su larga scala come sciacallo, tonni, cernie, barracuda, mante e squali di barriera. – lo squalo balena è il più colossale.

2. Snorkeling in Tailandia

il lo snorkeling è molto popolare tra i visitatori. È facile organizzare il tuo viaggio di snorkeling. Su entrambe le coste, molti resort e negozi di sub noleggiano pinne, maschera e boccaglio per 100-200 B al giorno. Molte isole, tra cui Ko Tao, Ko Kut, Ko Mak, Ko Rang, Ko Pha-Ngan, Ko Tarutao e Ko Phi Phi, offrono siti fantastici vicino alla costa; in altri luoghi dovrai andare in mare aperto in taxi acqueo o partecipare a una gita organizzata. Conta 500-1000 B per un’escursione di snorkeling di una giornata, a seconda della distanza dei siti. Le escursioni più costose utilizzano barche e attrezzature veloci e sofisticate di prima scelta; quelli più economici, che sottolineano il lato culturale e conviviale, portano i loro clienti a siti spesso non specificati. È possibile noleggiare un motoscafo o una tradizionale barca a coda lunga. Cerchi un po ‘, troverai barriere coralline tranquille.
il lo snorkeling consente di scoprire una ricca vita marina, sebbene in alcuni luoghi ipertesi come Ko Phi Phi, il numero di visitatori abbia effetti negativi sull’ambiente. Più sei lontano dalle zone abitate, più le barriere coralline sono preservate. Tuttavia, le isole sviluppate riservano la sorpresa di coralli sani, spesso attorno a una costa ripida.

3. Kayak da mare

Mentre le zone costiere della Thailandia sono famose per le immersioni subacquee, kayak da mare è il modo perfetto per esplorare calette segrete o isole isolate. La serie di isole tra Ko Samui e la terraferma, nota come Ang Thong National Marine Park, delizierà gli appassionati di kayak di mare, che possono essere viste come tali. una collana di smeraldi in acque cerulee. Abita (tranne uno in cui sono piantati 5 bungalow), non si può accedere lì solo in barca a coda lunga o in kayak.
Delle escursioni sono organizzati dalle isole di Ko Samui e Ko Pha-Ngan, a circa 1 ora di motoscafo. Sulla costa delle Andamane, gite in kayak verso isole lontane dove le mangrovie sono popolari tra i turisti che soggiornano a Phuket, Ko Phi Phi, Ao Nang, Krabi, Ko Libong e altri luoghi. A volte puoi noleggiare l’attrezzatura per andare da solo; ma, le gite in kayak sono spesso organizzate con trasferimenti, servizi di guida, attrezzatura, pranzo e spesso snorkeling e snorkeling.

4. Speleologia

il speleologia è un’attività entusiasmante: ai fan piace scendere tra i crepacci per ammirare le stalattiti. Milioni di monsoni hanno scolpito in Thailandia queste elaborate reti di gallerie. Fai un giro in grotta sull’isola di Ko Lanta o nel parco nazionale di Khao Sok o visita le fessure della costa della provincia di Trang, che formano affascinanti braccia strette che rivelano santuari segreti.
Molte grotte nel paese sono state trasformate in santuari religiosi con un’atmosfera insolita. Le spedizioni alla scoperta di queste grotte offrono una buona panoramica della storia e dei costumi del regno. Le grotte di Khao Sam Roi Yot, sede di un tempio reale che luccica con tutti i suoi ori al sole costituiscono un paesaggio fantastico. Al tramonto, una luce sublime bagna i templi-grotte di Phetchaburi. Quando esplori le grotte, indossa abiti adeguati e non ignorare i consigli dei locali che ti esortano a essere cauti: possono verificarsi improvvise alluvioni dopo le piogge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *