mappa

Nel 2019, Novi Sad occuperà il fronte della scena turistica. Capitale della provincia autonoma della Vojvodina, in Serbia, la città celebra quest’anno la ventesima edizione del famoso festival musicale EXIT, subentra come capitale europea della gioventù e inizia il conto alla rovescia per il titolo di capitale europea di Cultura 2021.

Sebbene sia sotto i riflettori, questa città della pianura pannonica si trova a cavallo del Danubio è stato in grado di rimanere discreto, e questo è tutto il suo fascino. Se chiedi a un residente di Novi Sad di descriverti la città, sicuramente dirà che è “rilassato” o “rilassato”. Suoi sei lingue ufficiali eppure mostra una grande diversità culturale.
A circa un’ora di auto a nord di Belgrado, la capitale della Serbia, i villaggi che circondano la fortezza di Petrovaradin, attrazione di Novi Sadhanno migliaia di anni. La gente del posto, tuttavia, ha meno probabilità di convincere i visitatori del ruolo storico che hanno avuto nella regione (durante il periodo romano, bizantino e ottomano e poi sotto il regno degli Asburgo) piuttosto che passeggiare lungo il Corso (l’arteria pedonale principale) e incontrare amici davanti a un bicchiere di vino locale.
“I visitatori sono spesso sorpresi dalla densità del loro soggiorno a Novi Sad”, afferma Ivanka Tasić, direttore dell’agenzia locale PanaComp Wonderland Travel, uno dei fornitori di maggior successo della Serbia. “Quando parti, avrai la città nella tua pelle.” Ad ogni modo, tra i buoni vitigni che fiancheggiano le pendici del massiccio della Fruška Gora, la cucina corroborante della Vojvodina, la spiaggia sabbiosa che confina con il Danubio e le magnifiche gallerie e musei, vivrete sicuramente un’esperienza fantastica. .

corso-novi-sad-e91e59645123.jpg

La principale via pedonale di Novi Sad è fiancheggiata da edifici austro-ungarici di colore pastello
La principale via pedonale di Novi Sad è fiancheggiata da edifici austro-ungarici di colore pastello © Alex Crevar / Lonely Planet

Primo giorno

Per inaugurare il weekend dei tuoi sogni, vai dove tutto è cominciato, alla fortezza di Petrovaradin. Oggi, i suoi bastioni sono inseparabili dal festival EXIT, ed è diventato una delle “sale da concerto” più emblematiche e originali del pianeta. Per gli appassionati di storia, questa cittadella settecentesca arroccata a 40 m di altezza su una roccia che domina il Danubio è soprattutto uno dei sistemi di difesa più ingegnosi mai creati: una rete di trincee, fossati e bastioni costruita da Austro-Ungarici per proteggere il loro territorio durante le guerre contro gli Ottomani. Dopo aver esplorato la fortezza e il suo museo, non dimenticare di prenotare un tour delle gallerie sotterranee lunghe 16 km.

Una volta scesi da questo trespolo strategico, attraversa il fiume e perditi nel centro a dimensione umana di Novi Sad. Passeggia fino alla Matica Srpska Gallery, una delle principali istituzioni culturali del paese, che ospita circa 500 opere che vanno dal 16 ° al 20 ° secolo e offre un vero immersione nell’arte, patrimonio e tradizioni serbi. Quindi prendi i viali Zmaj Jovina e Dunavska tipici dell’Europa centrale con i loro caffè, negozi e gallerie e i loro edifici austro-ungarici in tonalità pastello e senape. Tu prenderai una vera lezione di architettura solo passeggiando per il centro storico, dalla chiesa cattolica del Nom-de-Marie alla cattedrale ortodossa di San Giorgio, quindi dalla sinagoga all’Hôtel-de-Ville e al palazzo episcopale, che illustrano un vasto tavolozza di stili (secessione ungherese, neogotica e neorinascimentale). Quindi entra nel concept store di Misha, dove cinquanta designer locali sono sotto i riflettori. Questo showroom ben progettato è pieno di vestiti, scarpe, gioielli e articoli per la casa.

Pesce-zelenis-novi-sad-78099e9a8299.jpg

Fish & Zeleniš, un indirizzo da ricordare per gustare la buona cucina mediterranea a Novi Sad
Fish & Zeleniš, un indirizzo da ricordare per gustare la buona cucina mediterranea a Novi Sad © Alex Crevar / Lonely Planet

Goditi un inaspettato pasto mediterraneo con ingredienti biologici di stagione presso Fish & Zeleniš. I camerieri emergono dalla cucina carica di piatti che giacciono davanti a te, dall’altra parte della strada, in una stanza con parquet a scacchi bianchi e blu e tovaglie, pareti allineate con vecchie foto e mestoli, bilance e altri utensili vintage. Optare per la trota alla griglia con patate e verdure o risotto con gamberi, calamari e cozze.
L’atmosfera si riscalda dopo il tramonto. Per metterti nella vasca da bagno, vai al PUBeraj, che fa parte di un trio di tendenza: è un pub che serve più di 30 varietà di whisky e dare il benvenuto a DJ e concerti diverse sere a settimana, affiancato da un barbiere per uomini, Berberaj, e da un parrucchiere femminile, FeniRaj. “Novi Sad è così colorato cheè come essere in una grande città“, Afferma Andrija Nikitović, all’origine del concetto, barbiere del suo stato ma comico nel cuore.

puberaj-novi-sad-4c5d5c67aca8.jpg

PUBeraj è un pub accogliente a Novi Sad che accoglie DJ e concerti, affiancato da un barbiere e un parrucchiere.
PUBeraj è un pub accogliente a Novi Sad che accoglie DJ e concerti, affiancato da un barbiere e un parrucchiere. © Alex Crevar / Lonely Planet

Secondo giorno

L’attrattiva di Novi Sad è anche molte escursioni ciò può essere fatto nei dintorni, specialmente nel sud del Danubio, sulle splendide pendici del massiccio della Fruška Gora. Qui, i vigneti intrecciano legami tra comunità e il vino e la gastronomia sono elementi vitali. Gli ospiti possono guidare in questi villaggi paradisiaci e prenotare un corso di cucina all’ora di pranzo a Banstolka, vicino alla cittadina di Sremski Karlovci. Il proprietario Mirjana Hemun ti insegnerà preparare zuppe tradizionali e altri classici come peperoni e zucchine ripiene, prima di andare ai dessert, tra cui gomboce (gnocchi di prugne). Assaggerai quindi le tue creazioni accompagnate dalla sua premiata rakija (liquore di prugne fatto in casa).
Ritorna a Novi Sad per completare la tua educazione culinaria. Accomodati alla Wine Therapy, una vinoteka di recente apertura con un sommelier di lingua inglese. Ideale per scoprire i migliori vini, offre vini da tutto il mondo ma è specializzato in vitigni serbi, rossi e bianchi. “La tradizione vinicola di questa regione della Serbia è una delle più antiche d’Europa”afferma Mirjana Maksimović, presidente di Žene i Vino, una ONG impegnata nella promozione del vino serbo. “La scelta è davvero difficile. Puoi optare per una Neoplanta, vino bianco di assemblaggio della Vinarija Šijački, una tenuta del villaggio di Banoštor. Per quanto riguarda il rosso, assaggia un Probus, un assemblaggio prodotto da Vinarija Milanović, nel villaggio di Surduk. “

Sremski-Karlovci, Fruska Gora-serbia – 84c648a086f1.jpg

All'uscita di Novi Sad, Sremski Karlovci e il massiccio della Fruška Gora sono seminati con piccoli vigneti
All’uscita di Novi Sad, Sremski Karlovci e il massiccio della Fruška Gora sono seminati con piccoli vigneti © Tatiana Popova / Shutterstock

Più tardi, vai a Project 72 Wine & Deli, uno dei migliori ristoranti della città, che sa dare un tour cosmopolita di classici locali. Gli ingredienti sono forniti da piccoli produttori serbi e il menu cambia in base alle stagioni. Siediti sulla terrazza, sul lato della strada. Per coloro che esitano, il petto d’anatra con purè di carote e broccoli è una scommessa sicura.
In tarda serata, esplora la “Chinatown”, una ex area industriale trasformata in un livewell alternativo. Ospitato in un vecchio impianto metallurgico composto da dieci edifici, questo vivaio di artisti d’avanguardia ospita concerti e spettacoli di danza. Riflette lo spirito pionieristico e i progetti collaborativi che hanno valso a Novi Sad il titolo di Capitale europea della gioventù 2019 e Capitale europea della cultura 2021.

vinoterapia-novi-sad-4f24e5859853.jpg

La vinoteca Therapy di Novi Sad è perfetta per scoprire i vini regionali
La vinoteca Therapy di Novi Sad è perfetta per scoprire i vini regionali © Alex Crevar / Lonely Planet

Terzo giorno

Per iniziare l’ultimo giorno, fai una passeggiata Štrand, la spiaggia di Novi Sad, che si estende per 700 m lungo il Danubio. Rilassati sulla sabbia o in un bar con vista sul fiume per guardare barche, uccelli, pescatori e bagnanti. Con la bassa marea, dall’estremità occidentale della spiaggia, si può per raggiungere a piedi la verde isola dei pescatori (Ribarsko ostrvo). Se vuoi un giro più attivo (e il tempo è giusto), noleggia una bicicletta per prendere la pista ciclabile del Danubio o kayak per navigare sul fiume.
Riacquista il tuo punto di partenza per un pranzo in ritardo: ai piedi della fortezza di Petrovaradin ti aspetta il ristorante più emblematico della città, Čarda Aqua Doria. Prenota con largo anticipo e scegli un tavolo in riva al mare, nell’incantevole sala con mobili in legno scuro, da dove vedrai le luci colorate del ponte che si riflettono sul Danubio. Vai a questo fine settimana di successo con un bicchiere di rosso di Fruška Gora e assapora lo stufato di pesce bianco servito come antipasto, prima di affrontare l’arrosto di vitello con crema fatta in casa.

Strand-beach-novi-sad-c557cf412d28.jpg

In estate, la spiaggia di Štrand, lunga 700 metri, e l'isola dei pescatori sul Danubio, sono l'ideale per attività ricreative.
In estate, la spiaggia di Štrand, lunga 700 metri, e l’isola dei pescatori sul Danubio, sono l’ideale per attività ricreative. © Nenad Nedomacki / Shutterstock

Prepara il tuo viaggio

Novi Sad è a meno di un’ora di auto dall’aeroporto Nikola Tesla di Belgrado, un hub di trasporto regionale sempre più popolare. Il trasferimento può essere effettuato anche in autobus o navetta come taxi o treno. Per quanto riguarda l’alloggio, non c’è carenza di scelta a Novi Sad, dagli hotel classici ad Airbnb. Lo Sheraton ha aperto un resort di 150 camere a marzo 2018. Per un’alternativa più confortevole e conveniente, prenota presso l’ostello VaradINN di sette camere ai piedi della storica fortezza di Petrovaradin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *