mappa

La Puglia è giustamente acclamata per il suo ritmo di vita, le spiagge, le tradizioni e la bellezza dei loro siti. Ecco alcuni dei mille e uno motivi per visitare la regione …

1. Castel del Monte

Indifferente alle devastazioni del tempo e gli invasori, il capolavoro di Federico II si trova isolato su una collina di Murge, che ricopre come la corona ottagonale del potere imperiale. Sintesi di elementi classici, romanzi, gotico e arabo-normanno, appare questo castello Patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1996. Eppure ignora ancora la sua vocazione originale: fortezza, residenza, luogo di meditazione, simbolo esoterico? Ognuno avrà la sua idea.

adobestock_125505765.jpeg

Questo castello è stato dichiarato patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1996
Questo castello è stato patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1996 © dancar – Adobe Stock

2. Zona Marina Protetta di Torre Guaceto

Anche se le sue spiagge sabbiose, riparato da promontori rocciosi con acque cristalline, basterebbe a giustificare la visita, Torre Guaceto ha molti altri beni: lunghe dune, un labirinto di zone umide attraversate, una flora e una fauna endemiche, o addirittura fondali ricchi. Vieni a esplorare questa riserva fintanto che è ancora intatta, se possibile nell’ambito di una visita guidata.

adobestock_105909582.jpeg

Vieni a esplorare questa riserva fintanto che è ancora intatta, se possibile come parte di una visita guidata.
Vieni a esplorare questa riserva fintanto che è ancora intatta, se possibile come parte di una visita guidata. © johannesotte84 – Adobe Stock

3. Trani

Trani è un anfiteatro di pietre chiare tanto antico quanto splendido aperto al mare impensabile spendere meno di un giorno, se non altro per poter contemplare, al tramonto, la luce argentea che si diffonde come un velo sulle acque indisturbate del suo porto, gli alberi delle barche ormeggiate tra i pontili e, soprattutto, sulla sua cattedrale. Non è un caso che sia soprannominata “la perla della Puglia”.

adobestock_69569780.jpeg


Non è un caso che sia soprannominata “la perla della Puglia”. © Marco Saracco – Adobe Stock

4. Le gravine

queste gole scavate dai torrenti nella roccia calcarea che punteggia gli altopiani delle Murge. Gravina in Puglia è la patria di quantità di chiese rupestri, gallerie e grotte. Nella Murgia Tarantina, intorno al gravine nacquero alcuni splendidi villaggi : Ginosa, le cui gole sono ancora in parte abitate, Massafra, con le sue superbe chiese troglodite, o Grottaglie, il cui terreno argilloso spiega la lunga tradizione della ceramica.

adobestock_79490349.jpeg

Gravina in Puglia ospita numerose chiese rupestri, gallerie e grotte
Gravina in Puglia ospita numerose chiese rupestri, gallerie e grotte © Freesurf – Adobe Stock

5. Polignano a Mare

Il suo centro storico tutto bianco che cade a picco sul mare è uno dei più fotogenici della costa con terrazze panoramiche con vista sull’Adriatico. La città del cantante Domenico Modugno e dell’artista Pino Pascali è una meraviglia. Dopo l’incanto, non esitare a voltare le spalle per perderti nella Terra di Bari, dove tutto è solo ulivi millenari, canti di cicale, cipressi e muri in pietre a secco.

adobestock_78072308.jpeg

Il suo centro storico tutto bianco che cade a picco sul mare è uno dei più fotogenici della costa con le sue terrazze panoramiche che si affacciano sull'Adriatico.
Il suo centro storico tutto bianco che cade a picco sul mare è uno dei più fotogenici della costa con le sue terrazze panoramiche che si affacciano sull’Adriatico. © Andreas Edelmann – Adobe Stock

6. Immersioni nelle Isole Tremiti

Le Isole Tremiti hanno più di 50 siti di immersione. Ogni offerta un paesaggio ed emozioni indimenticabili : strisce rocciose, archi naturali, grotte con riflessi mutevoli a seconda dell’ora del giorno, gorgonie con abito rosso e giallo, relitti e fessure dove aragoste, cernie, ricciole e altre dentine sembrano giocare a nascondino. Sia che tu voglia ammirare il mondo sottomarino facendo snorkeling in superficie, o immergiti completamente toccare la bellezza dei fondali marini, le ricchezze sottomarine delle Isole Tremiti tu lascerà il respiro tagliato.

adobestock_4053236.jpeg

Le Isole Tremiti hanno più di 50 siti di immersione
Le Isole Tremiti hanno più di 50 siti di immersione © Vaclav Janousek – Adobe Stock

7. Vieste e Peschici

Case imbiancate a calce, trabucchi (specie di quadrati) che si estendono sulle antenne sopra le onde, le spiagge e le grotte cesellate che evocano amori impossibili o prodezza eroica … Gli anni passano ma nulla sembra alterare il potere seducente di Vieste , con la sua atmosfera romantica e di tendenza, e Peschici, rinomata per i suoi edifici moreschi e le botteghe artigiane. Ascoltando le antiche storie dei loro marinai a due passi, in vicoli fioriti di buon geranio, basilico e olio d’oliva, ci siamo lasciati conquistare dal fascino di questi due villaggi del Gargano che sembrerebbe fuori dall’immaginazione di un pittore.

adobestock_69322581.jpeg

Gli anni passano ma nulla sembra alterare il potere seducente di Vieste
Gli anni passano ma nulla sembra alterare il potere seducente di Vieste © donfiore – Adobe Stock

8. Alberobello

Quando parliamo di Puglia, pensiamo ai trulli e, quando parliamo di trulli, pensiamo a questa piccola città. Elencato come patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1996, Alberobello ha ha mantenuto il suo carattere tipico da scoprire dall’alto, nei suoi vicoli animati o all’interno delle case. Goditi l’atmosfera rilassata e fare una passeggiata in aria da non perdere i tetti conici dei trulli che attirano folle qui. Immergiti nel paesaggio perché la magia che si annida nei vicoli ti mancherà dalla tua partenza.

adobestock_41370971.jpeg

Alberobello ha mantenuto il suo carattere tipico da scoprire dall'alto, nelle sue strade vivaci o all'interno delle case
Alberobello ha conservato il suo carattere tipico da scoprire dall’alto, nelle sue strade vivaci o all’interno delle case © Jenifoto – Adobe Stock

9. Grotte di Castellana

Dobbiamo guardare la luce che filtra attraverso l’apertura lì per ammettere che siamo a 60m di profondità. Ti verrà offerto un nuovo paesaggio durante il tuo viaggio sotto la terra, dove la pietra sembra prendere vita e modellare gli oggetti più disparati. Raggiungerai quindi il momento clou della visita, la Grotta Bianca, il cui candore prevale sull’oscurità totale. Al tuo ritorno, sarai felice di aver trascorso due ore a camminare questo viaggio al centro della terra.

adobestock_64843364.jpeg

Grotte di Castellana
Grotte di Castellana © Dario Lo Presti – Adobe Stock

10. Lecce

“Ci cammina lecca, ci si ferma sicca” (letteralmente “colui che cammina beneficia, colui che smette di annoiarsi”): questa dizione non può essere più appropriata al barocco leccese perché qui, passo dopo passo, noi osserviamo e ci appropriamo tutti gli splendori della città. Chiunque sia andato a Lecce è d’accordo: ogni cortile non visitato, ogni strada non percorsa, ogni balcone, ogni colonna non apprezzata, sono tutti incentivi per camminare instancabilmente per scoprire questi tesori.

adobestock_155524809.jpeg

Scopri Lecce
Scopri Lecce © malajscy – Adobe Stock

11. Capo di Santa Maria di Leuca

Questo posto nel sud del Salento tra Otranto e Santa Maria di Leuca segna il tacco d’Italia, il “Finistère” italiano. Qui, le spiagge lasciano il posto a una costa più ripida, scavata nel fiordoè come quello di Ciolo, il mare è di un blu intensoe le alte città arroccate o annidate le valli sembrano fondersi nella roccia. Ecco il Salento nel più aspro e magico – qui, persino il turista sembra adattarsi al ritmo ancestrale dei pescatori e abitanti dell’entroterra. Coloro che si prendono il tempo per visitarlo saranno sorpresi l’incredibile numero di culture che hanno abitato lì.

adobestock_176049936.jpeg

La grotta di Santa Maria di Leuca
La grotta di Santa Maria di Leuca © Alexandra – Adobe Stock

12. Gallipoli

Gallipoli certamente non ha lasciato il suo nome (Gallipoli significa “bella città” in greco). Abitata fin dall’antichità, quest’isola deve il suo marchio le sue imponenti mura difensive preceduto da un ponte, le sue spiagge con acque cristalline e la sua costa attraente. Alcuni preferiranno evitare che la folla di visitatori estivi si goda i tramonti incontrati. Detto questo, in ogni stagione, è possibile godere della sua calma e bellezza passeggiando per vicoli tortuosi e vecchi cortili, o passeggiando sul mare, onnipresente, sopra chiese e palazzi.

adobestock_77457298.jpeg

Gallipoli
Gallipoli © kite_rin – Adobe Stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *