mappa

Vicino a Salisburgo, il Salisburghese è una delle più piccole province austriache ma non una delle meno interessanti. I principi-arcivescovi, che hanno governato questo territorio montuoso per 6 secoli, gli hanno lasciato in eredità un eccezionale patrimonio architettonico e una città leggendaria: Salisburgo, che ha visto la nascita dei musicisti più famosi, Wolfgang Amadeus Mozart. La città culla anche i nostri sogni e le prelibatezze dei nostri bambini: lo strudel si scioglie in una crosta traballante, fantocci famosi in tutto il mondo, castelli da fiaba … Una volta fuori città, grotte di ghiaccio, vassoi carsici e alti le montagne creano sinfonie di un altro tipo combinate con paesaggi di bellezza. Ecco una selezione dei 10 must-have della regione del Salisburghese.

1. Sali sulla fortezza di Hohensalzburg a Salisburgo

Meravigliosamente conservata nonostante i suoi 900 anni e oltre, questa gigantesca fortezza che sorveglia la città dalla cima della sua scogliera è la Salisburgo da vedere. Dai bastioni si può godere di una chiara visione delle guglie e delle piazze della città vecchia, fino a Salzach e alle montagne boscose al di là. Una ripida camminata di 15 minuti ti porta dal centro città, a meno che non prendi la funicolare Festungsbahn.
Questa vecchia roccaforte Costruito nel 1077 da Gebhard von Helfenstein, all’inizio della disputa sull’investitura tra il Sacro Romano Impero e il Papato, l’attuale struttura e tutto il suo splendore sono dovuti al prodigio Leonhard von Keutschach, Principe Arcivescovo di Salisburgo dal 1495 al 1519 e ultimo sovrano feudale della città. Da non perdere il cielo stellato della Golden Room dal nome appropriato per il suo soffitto. Al Museo delle marionette, l’arcivescovo (il suo burattino, diciamo) Wolf Dietrich saluta i visitatori. Inoltre, il Museo della Fortezza (Festungmuseum) presenta un modello di Salisburgo nel 1612, strumenti medievali, armature e spaventosi strumenti di tortura. È nella Golden Hall che si tengono concerti tutto l’anno, il Festungskonzerte, generalmente dedicato opere di Mozart

iStock-forteresse.jpg

Fortezza Hohensalzburg a Salisburgo
Fortezza Hohensalzburg a Salisburgo © lucentius – iStock

2. Scendi nelle profondità ghiacciate dell’Eisriesenwelt

Presentato come la più grande grotta di ghiaccio aperto al pubblico, l’Eisriesenwelt si estende per oltre 30.000 m2 e 42 km di passaggi stretti che affondano nelle profondità della montagna. La visita di queste camere di ghiaccio blu è a esperienza unica. Salendo i gradini di legno e poi scendendo corridoi bui, alla luce delle lampade al carburo, immaginiamo le fate sculture di ghiaccioi cui contorni evocano orsi o elefanti, mentre colonne di ghiaccio e laghi sorgere tra le ombre.
Da non perdere il vasto palazzo del ghiaccio (Eispalast), dove brillano i cristalli di ghiaccio quando ci si avvicina a un bagliore di magnesio. Un tunnel di calafataggio conduce ad una rampa di 700 gradini verso l’ingresso. Anche quando il termometro si arrampica all’esterno, queste grotte mantengono il loro freddo gelido – progettano vestiti caldi e scarpe comode.
In estate, i minibus (andata e ritorno per adulti / bambini 7/5 euro) partono dalla stazione ferroviaria di Werfen alle 8:18, 10:18, 12:18 e 14:18 per il parcheggio Eisriesenwelt, situato a 20 minuti a piedi dalla stazione inferiore di cavo. Per il ritorno, l’ultimo autobus è alle 16:32. consentire circa 3 ore per il viaggio di andata e ritorno (visita inclusa). Se è possibile percorrere l’intero percorso a piedi, si tratta comunque di un dislivello di 4 ore, a 1.100 m sopra il paese.

iStock-groote_glaiciare.jpg

La grotta di ghiaccio di Eisriesenwelt
La grotta di ghiaccio di Eisriesenwelt © fotofritz16 – iStock

3. Lasciati stupire dai giochi d’acqua nel castello di Hellbrunn

Ansioso di sfuggire agli obblighi estivi dovuti al suo ufficio, il principe arcivescovo Markus Sittikus fece erigere questo castello all’inizio del XVII secolo. Di ispirazione italiana, questo resort è diventato rapidamente il luogo preferito dai potenti padroni di queste terre, che sono venuti a banchettare in questa cornice paradisiaca nel mezzo di una fauna esotica, agrumi e giochi d’acqua.
Se l’interno molto originale del palazzo merita uno sguardo – in particolare il salone cinese e gli affreschi della sala del villaggio (Festsaal) – il incredibili giochi d’acqua (Wasserspiele) sono l’attrazione principale in estate. Aspettati di essere annaffiato nel falso teatro romano, nella grotta di Nettuno e nella Grotta degli uccelli. Nessuna delle statue è esattamente come sembra, come la famosa maschera di Germaul che disegna la sua lingua (la risposta di Sittikus ai suoi detrattori). La visita guidata (due all’ora) termina con il teatro meccanico del XVIII secolo i cui 200 personaggi in legno di tiglio prendono vita grazie alla forza dell’acqua, ripristinando la vita di una città barocca.

Costellato di stagni, giardini e vicoli verdi, i giardini del palazzo sono gratuiti e aperti tutto l’anno fino al tramonto.

iStock-jeux_deau.jpg

Giochi d'acqua al castello di Hellbrunn
Giochi d’acqua al castello di Hellbrunn © Flavio Vallenari – iStock

4. Passeggia nei giardini di Château Mirabell

Il principe arcivescovo Wolf Dietrich costruì questo splendido palazzo nel 1606 per stupire la sua amata amante, Salome Alt. Questo avrebbe probabilmente avuto l’effetto desiderato poiché in seguito gli ha dato quindici bambini. Johann Lukas von Hildebrandt, famoso architetto del Palazzo del Belvedere, portò al castello il suo stile barocco nel 1721. Distrutto da un incendio nel 1818 e ricostruito, l’edificio ha luogo oggiMunicipio di Salisburgo. L’interno opulento, ricco di marmi, stucchi e affreschi, è visitabile gratuitamente.
Da non perdere goditi i giardini, preferibilmente la mattina e la sera presto, con i loro roseti, i loro pergolati verdi e le loro aiuole punteggiate di statue.

iStock-jardins_mirabell.jpg

Giardini del castello di Mirabell
Giardini del castello di Mirabell © bluejayphoto – iStock

5. Andare in una spedizione sotterranea in una miniera di sale

L’età d’oro di Salisburgo è in gran parte dovuta alla prerogativa dei principi arcivescovi sulsfruttamento delle miniere di sale il più grande dei quali è aperto al pubblico a Bad Durnnberg. Dopo aver indossato il costume da minatore, scenderai nelle viscere della terra a bordo di un treno traballante lungo tunnel inadatti per claustrofobici, attraverserai persino il confine tedesco e colpirai uno scivolo di 27 metri – non frenare, sollevare le gambe e chiedere alla guida di cerare il rivestimento per andare ancora più veloce!

iStock-mines_de_sel.jpg

Interno delle miniere di sale di Bad Durrnberg
Interno delle miniere di sale di Bad Durrnberg © Isaac Shepard – iStock

6. Sfoglia la strada del Grossglockner

Straordinaria prodezza tecnica degli anni ’30, la strada del Grossglockner è senza dubbio la più bella via alpina in Austria. Si snoda in mezzo alle montagne più alte del paese in uno scenario spettacolare – purché il tempo sia abbastanza chiaro da godere della vista delle vette del ghiacciaio, delle cascate e dei laghi.

Sulla strada, fermati al Wildpark Ferleiten. Questa riserva di 15 ettari è popolata da circa 200 animali alpini come camosci, marmotte e orsi. I bambini possono divertirsi nei parchi giochi o nelle piccole montagne russe.

iStock-paysage_du_grossglockner.jpg

Paesaggio alpino Grossglockner
Paesaggio alpino Grossglockner © Scorpion_PL – iStock

7. Rilassati nel bagno termale di Felsentherme Gastein

Dalla strada, a ascensore di vetro si arrampica fino a Felsentherme Gastein, dove ti immergerai in acque rigeneranti. Il centro benessere dispone di grotte, una piscina per bambini e una vasca termale all’aperto con potenti getti idromassaggio. splendida vista sulle montagne. Le saune panoramiche e i bagni di vapore con acqua salata attendono i meno modesti.

adobestock_station_thermale_de_bad_gastein.jpeg

Resort termale di Bad Gastein
Resort termale di Bad Gastein © Karl Allen Lugmayer – Adobe Stock

8. Ammira la cascata più alta d’Europa

Krimml Waterfall (Krimmler Wasserfälle), che ha 3 parti, offre uno spettacolo clamoroso. il la cascata più alta d’Europa (380 m) è davvero l’attrazione principale di questo piccolo villaggio. Ma c’è molto altro da scoprire per chi estende l’avventura: splendido paesaggio alpino, piacevoli escursioni in montagna e soggiorni in fattoria per riconnettersi con la natura per alcuni giorni.
Avvolto nella nebbia, sormontato da un arcobaleno, preso dal gelo – questa cascata è sempre splendida, qualunque sia il periodo dell’anno. Il Wasserfallweg (sentiero delle cascate), che inizia al botteghino e si arrampica dolcemente in una foresta mista, offre molti scorci fotogenici delle cascate.

iStock-cascade_de_krimml.jpg

Vista mozzafiato sulla cascata di Krimml
Vista mozzafiato sulla cascata di Krimml © JimmyR – iStock

9. Fai un’escursione sul ghiacciaio del Kitzsteinhorn

In inverno o in estate, il ghiacciaio Kitzsteinhorn (3.029 m) abbastanza innevato per sciare e fare snowboard 10 mesi su 12, è un sito da non perdere a Zell am See. Una funivia conduce alla stazione Gipfelwelt 3000, dove due piattaforme di osservazione offrono a vista mozzafiato sul Parco Nazionale Alti Tauri. Da metà maggio a metà settembre, le visite guidate gratuite sono disponibili alle 10:30 e alle 13:00.

In estate, goditi la pista del ghiacciaio, i lettini della spiaggia di neve e gli scivoli della Ice Arena, e ammirare la geologia locale alla National Park Gallery, che contiene impressionanti cristalli degli Alti Tauri. Gli appassionati di mountain bike possono scendere a valle percorrendo un sentiero di 12 km. La Zell am See-Kaprun Card gratuita offre l’accesso al ghiacciaio e offre un viaggio di andata e ritorno gratuito in funivia.
In inverno, visita l’Ice Camp, con un igloo bar straordinariamente illuminato, un lounge bar e una terrazza – perfetto per sorseggiare un cocktail su uno sfondo di musica soft dopo un lunga giornata sulle piste.

iStock-glacier_du_kitzsteinhorn.jpg

I ghiacciai di Kitzsteinhorn
I ghiacciai di Kitzsteinhorn © agustavop – iStock

10. Goditi la vista dal sentiero Pinzgauer Spaziergang

Questa escursione di un giorno, di media difficoltà, ti consente di godere di una magnifica vista sulle Alpi di Kitzbühel e sul massiccio degli Alti Tauri. Porta provviste e ottieni la carta Kompass a 1/35000, n. 30 Zell am See-Kaprun.
Dalla stazione a monte della Schmittenhöhebahn, inizia una discesa graduale da Saalbach / Pinzgauer Spaziergang, approfittando della vista della Zeller See e del massiccio ghiacciato degli Alti Tauri. Il sentiero decrescente sale e attraversa una foresta punteggiata da piccoli laghi. Vedrai il scintillante Grossglockner e il ghiacciaio Kitzsteinhorn a sud.
Presto, il paesaggio si apre mentre attraversi prati in fiore. Dopo circa un’ora, intorno alla parte arrotondata del Maurerkogel. ilsalita breve e facile al passo 3Rohrertörl si nota la differenza tra il calcare Kaisergebirge a nord e le vette ghiacciate degli Alti Tauri a sud.

adobestock_sentier_du_pinzgauer_spaziergang.jpeg

Percorso del Pinzgauer Spaziergang
Percorso del Pinzgauer Spaziergang © dudlajzov – Adobe Stock

Dopo due incroci, seguire un sentiero che scavalca l’Oberer-Gernkogel e si arrampica dolcemente sul NiedererGernkogel. Raggiungerai prestola base di Zirmkogelche, con determinazione, può essere scalato in poco più di un’ora.

Il sentiero roccioso attraversa alti prati, montagne marmorizzate e attraversa una capanna vicino a un ruscello. 4 ore dal punto di partenza, apendio ripido conduce al passo Klingertörl dove un cartello indica la direzione di Saalbach. Cammina lungo i piedi delle scogliere di Hochkogel e segui la breve discesa fino al Passo Seetörl.
Da lì, seguire il nord, scalando il Saalbachkogel o lungo i suoi pendii occidentali. Fare lo stesso per Stemmerkogel. Scendi lungo la cresta e continua verso Schattberg, quindi fai una aultima salita alla cabinovia Schattberg X-press per scendere a Saalbach.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *