mappa

Cultura di ricchezza infinita, architettura mitica, sole spagnolo e vita notturna eccezionale ti aspettano in questa affascinante città costiera catalana. Panoramica delle visite e scoperte da non perdere durante il vostro soggiorno.

1. La Sagrada Familia

Più di 90 anni dopo la morte del suo creatore Antoni Gaudí, le opere di questo iconico capolavoro modernista di Barcellona continuare. Ispirato dalla natura, questo tempio, i cui accenti gotici lottano per temperare una stravaganza traboccante, si precipita in cielo con maestà e malizia. Passare attraverso le sue porte è come entrare in una fiaba: una foresta di pilastri sostiene il soffitto e una luce scintillante attraverso splendide vetrate. Piena di simbolismo e dettagli meravigliosamente realizzati, la basilica promette una lunga contemplazione.

fotolia_134117350_subscription_monthly_m.jpg

La Sagrada Familia, il monumento più visitato in Spagna
La Sagrada Familia, il monumento più visitato in Spagna © Pavlo Vakhrushev – Fotolia.com

2. La nuova cucina

I grandi toques di Barcellona inventano dappertutto, realizzando la fusione tra tradizione e nuove tecniche. Albert Adrià, il genio della cucina molecolare nel crescente impero, e Carles Abellan, che ha reso le tapas un’opera d’arte nei suoi ristoranti, stanno aprendo la strada. Risultato: Barcellona è diventata una destinazione culinaria. In tutta la città, i tavoli ti aspettano per un pasto memorabile. I critici approvano: la città conta più di venti ristoranti con stelle Michelin !

3. Museu Picasso

Il Museo Picasso ospita una raccolta delle prime opere dell’artista, probabilmente la più completa al mondo. Picasso visse a Barcellona dai 15 ai 23 anni, e alcuni elementi della città hanno innegabilmente segnato il suo lavoro, dagli affreschi colorati del Museu Nacional d’Art de Catalunya (MNAC) ai mosaici trencadís (precubisti, secondo alcuni) di Gaudí. La posizione del museo – in cinque palazzi medievali adiacenti – non fa che aumentare il suo fascino.

fotolia_121100657_subscription_monthly_m.jpg

Il chiostro del Museo Picasso di Barcellona
Il chiostro del Museo Picasso di Barcellona © photoaliona – Adobe Stock

4. Architettura modernista

Poche città sono così ampiamente definite dalla loro architettura come Barcellona. Le creazioni di Gaudí – emblematiche, strane e meravigliose – rispondono, ovunque, a innumerevoli altri impulsi della fantasia modernista. Attraversiamo mosaici scintillanti, decorazioni esuberanti e pazze sculture che evocano la natura, la mitologia o il Medioevo. Il posto migliore per iniziare a visitare queste incredibili opere? L’EixampleQuesto distretto fu una provvidenziale pagina vuota per i talentuosi architetti spagnoli alla fine del XIX secolo.

adobestock_210547478.jpeg

Vista della zona residenziale di Eixample e Sagrada Familia
Vista della zona residenziale di Eixample e Sagrada Familia © marchello74 – Adobe Stock

5. Il Camp Nou

Partecipa a una partita di FC Barcelona in questo enorme stadio è un’esperienza imbattibile. Il duro nucleo dei fan e il talentuoso team guidato dalla superstar Lionel Messi assicurano invariabilmente lo spettacolo. E anche quando non c’è partita, vale la pena vedere lo stadio. Camp Nou Experience è un’offerta museale interattiva una visita allo stadio, guardaroba a terra – terreno sacro per molti catalani.
 

6. Mercat della Boqueria

Il più grande mercato di frutta e verdura in Europa è una fonte inesauribile di tentazioni. I ristoratori, i cuochi, i cuochi dilettanti, gli impiegati e i turisti si mescolano tra le innumerevoli bancarelle che si sbriciolano sotto le piramidi di frutti colorati, pesci luccicanti, prosciutti appesi, formaggi profumati, botti di olive e peperoni sott’aceto. , tartufi al cioccolato e altre dolci delizie. I tanti e popolari tapas bar dal mercato servono come delizioso spuntino. C’è sempre una coda, ma l’esperienza vale l’attesa.

adobestock_237846136.jpeg

Cadi di fronte alle bancarelle di Boqueria, il più grande mercato della città
Cadi di fronte alle bancarelle di Boqueria, il più grande mercato della città © Mazur Travel – Abode Stock

7. Passeggiata sulla Rambla

Certo, è il posto più turistico della città. Ma non è possibile visitare Barcellona senza passare questo famoso viale pedonale lungo 1,2 km che scende verso il mare. Tutti i tuoi sensi saranno risvegliati dallo spettacolo offerto dalle terrazze del caffè, dai chioschi con fiori profumati, dal mosaico (troppo poco notato) di Joan Miró e dalle statue umane per dire il meno sorprendente. Ammira i prestigiosi edifici che confina con La Rambla, tra cui l’elegante Gran Teatre del Liceu, l’enorme Mercat de La Boqueria e alcune imponenti gallerie.

adobestock_114324396.jpeg

La Rambla, l'arteria più turistica di Barcellona
La Rambla, l’arteria più turistica di Barcellona © kyrien – Adobe Stock

8. La Cattedrale

Una vera perla dell’architettura gotica catalana, la Cattedrale di Barcellona è una tappa obbligata in ogni visita a Ciutat Vella (Città Vecchia). Il suo interno scuro racchiude una dozzina di cappelle nascoste, una strana cripta e un singolare chiostro con l’aspetto di un giardino che ospita 13 oche (dovrebbe rappresentare l’età di Santa Eulalie, patrona di Barcellona, ​​durante il suo martirio). Costantemente animato, l’esplanade ospita raduni di ballerini sardi (danza popolare catalana) nei fine settimana, processioni occasionali, mercati e spettacoli di musicisti di strada.

9. Una serata a Sant Antoni

Se Barcellona ha ripetutamente dimostrato la sua capacità di reinventarsi, nessuno dei suoi quartieri ha vissuto un rinascimento spettacolare come questa scacchiera di alcune strade intorno allo splendido mercato di Sant Antoni. Tutto è iniziato con l’apertura di alcuni caffè alla moda sulla Carrer del Parlament; Da alcuni anni, bar e ristoranti hanno invaso questa arteria, attirando una fauna di epicurei, hipsters e creativi. E lo sciame continua nelle strade circostanti.

adobestock_64301674.jpeg

Il Museo Nazionale d'Arte della Catalogna, situato a Montjuïc
Il Museo Nazionale d’Arte della Catalogna, situato a Montjuïc © Andrey Bandurenko – Adobe Stock

10. Magic Montjuïc

Quando il mercurio vola verso l’alto, sali su Montjuïc per trovare un po ‘d’aria fresca e un panorama superbo della città, soprattutto dalla funivia. Ma è tutto l’anno che la famosa collina ti offre i suoi piaceri, che ti piaccia lo sport, l’arte o resti antichi, tra enormi parchi, giardini a tema e musei eclettici. Se viaggi con bambini, il Poble Espanyol è un paese delle meraviglie e un kitsch da non perdere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *